Aggiornamento Cdbitalia del 20 marzo 2016

21-03-2016 - CDB

In primo piano

Gli otri vecchi
Marcello Vigli

Alla vigilia del nostro Incontro nazionale, chiamato a riflettere sulle "Novità e contraddizioni nella comunità cristiana e nella società al tempo di Francesco" mi pare opportuno avviare una riflessione proprio sul "tempo" di Francesco, per individuare che cosa rende vecchi gli otri in cui versare il Vino nuovo.

Penso, infatti, che non ci si debba interrogare tanto sul nuovo stile da lui introdotto nel modo di vivere le sue giornate di papa, né sui suoi interventi  nell'azione di governo della Chiesa universale, quanto piuttosto sulle gravi difficoltà che incontra nel promuovere il decentramento e la responsabilizzazione  delle chiese locali nell'intento di rendere più cristiana e magari, evangelica, la Chiesa universale. Fra tali difficoltà è da collocare la resistenza delle gerarchie locali  a condividere tale suo intento. Luigi Sandri l'altra settimana, analizzando sul sito il viaggio del papa in Messico, ha evidenziato le tensioni con l'episcopato  di quel paese sordo ai suoi inviti.    [CONTINUA LA LETTURA]

 Gruppi e movimenti di base


 

Tre anni di pontificato ci sono sembrati un periodo sufficiente per parlare di un "Tempo di Francesco". Per questo si è pensato che il riferimento ad esso fosse una preziosa prospettiva per la riflessione che il convegno si propone di svolgere sulle NOVITÀ E CONTRADDIZIONI NELLA COMUNITÀ CRISTIANA E NELLA SOCIETÀ.  Novità e contraddizioni ce ne sono. Dallo stile nuovo introdotto da papa Francesco nel modo di gestire i suoi interventi di riforma in alcuni settori istituzionali, alla rancorosa opposizione che incontra in diversi settori della curia e delle gerarchie ecclesiastiche, dalla diffidenza latente in certi ordini religiosi e in parte dell'associazionismo laico tradizionale, alla grande popolarità fra le masse, non solo cattoliche, e nell'opinione pubblica mondiale. Sinodo, Anno Santo e visite apostoliche in diversi paesi ne sono tappe significative calate in un contesto di trasformazioni dell'assetto socio-economico e politico mondiale, caratterizzato da migrazioni senza precedenti, frutto di storiche ingiustizie e di un diffuso stato di guerra che coinvolge anche le grandi potenze. Al suo interno il nostro Paese vive una grave recessione economica, un inasprimento dei conflitti sociali e un aumento progressivo del divario nel tenore di vita dei cittadini. In questo contesto che dire e fare per chi non si rassegna e continua a sentirsi responsabile?

PROGRAMMA

Sabato 23

Dalle ore 13,00: accoglienza


Ore 16,00 - 19,00 - 
Tavola rotonda a 4 voci sul tema dell'incontro con:

Maria Soave Buscemi
biblista italo-brasiliana formatrice in "Lettura Popolare della Bibbia", facilitatrice di gruppi biblici e collaboratrice del Centro Unitario Missionario;

Pier Luigi Di Piazza
presbitero, fondatore del Centro di Accoglienza e di Promozione Culturale "Ernesto Balducci" a Zugliano (UD);

Maria Bonafede
pastora valdometodista a Torino e già moderatora della Tavola valdese;

Sergio Tanzarella
Docente di "Storia della Chiesa" alla Facoltà Teologica dell'Italia Meridionale.

Gli interventi saranno coordinati da Marcello Vigli e Anna Caruso


Ore 19,30 - Cena comunitaria


Ore 20,45 - Spettacolo teatrale del gruppo Istarion di Reggio Emilia: "Le tredici lune, la memoria delle donne nei Vangeli" di Maria Soave Buscemi 


____________________

Domenica 24

9,00 - 9,45 - Piazza dei progetti comunitari: dialoghi tra idee, progetti ed esperienze


10,00 - 13,00 - Laboratori (I° parte)

Linguaggi e contenuti della fede: alla ricerca di nuovi linguaggi e prassi della fede che parlino al nostro tempo     a cura della comunità "Via Città di Gap" di Pinerolo

Piccole comunità cristiane: testimoni modi nuovi di essere Chiesa nella società di oggi     a cura della comunità di Modena

Solitudini del tempo presente: testimonianze e scelte nelle situazioni di disagio. Le comunità ascoltano, condividono e si interrogano     a cura delle Comunità di Verona, Gorizia e dell' associazione RAAB di Rovereto

Scelte e prassi della chiesa di base al tempo di Francesco     a cura della comunità del Cassano di Napoli


13,00 - pranzo


15,00 - 19, 00 - Laboratori 
(II° parte)


19,30 - cena


21,00 - dopo cena: visita alla città guidata dai veronesi


____________________

Lunedì 25

9,00 - 12,30 - Assemblea di condivisione ed eucaristica a cura della comunità "Viottoli" di Pinerolo
All'interno della assemblea eucaristica saranno presentati in breve i risultati dei 4 laboratori, ascolteremo la testimonianza di Paola Cigarini del Gruppo Carcere-Città (MO) su: "Carcere, riconciliazione-misericordia" e ci sarà il momento dello scambio di riflessioni, brevi testimonianze, preghiere, propositi per proseguire insieme


12,30 - pranzo finale e commiato



*****************************************************************************************************************************************

IN ALLEGATO:  PIEGHEVOLE, SCHEDA ISCRIZIONE, SCHEDA PRENOTAZIONE SPAZI ESPOSITIVI

L'EVENTO SU FACEBOOK (condividi, invita i tuoi contatti): https://www.facebook.com/events/1747524548826624/

*****************************************************************************************************************************************

NOTE TECNICHE

Luogo

Fondazione CUM - Centro Unitario Missionario
Via Bacilieri 1/A - 37139 Verona (San Massimo)
Tel. +39 045.8900329 - Fax +39 045.8903199


Costo

Pensione completa euro 100,00 a persona per l'intero periodo: 2 pernottamenti e 4 pasti, dalla cena di sabato 23 al pranzo di lunedì 25 aprile.

Sono disponibili 103 camere singole, 8 doppie e 3 familiari (2 stanze con 2+4 posti letto con bagno in comune). Al momento della prenotazione è anche possibile indicare particolari esigenze alimentari o intolleranze.

Costi unitari per periodi inferiori:
- pernottamento e colazione: 30 euro
- pasto singolo: 10 euro


Iscrizione

10 euro a persona
Esenti: disoccupati, studenti, abitanti a sud di Roma e Pescara e delle isole.


Trasporti

- treno sabato 23 aprile dalle 13 alle 17, con una cadenza di 30 minuti, verrà effettuato un servizio navetta dalla Stazione FS Porta Nuova al CUM.  Analogo servizio verrà effettuato il lunedì pomeriggio al termine del convegno dalle 14 fino alle 16. (E' opportuno prenotare il servizio, indicando l'ora di arrivo nella scheda di iscrizione, per garantire un trasporto appropriato dato il numero di posti limitati per ciascuna corsa. I prenotati avrano la precedenza. E' previsto un contributo (2 - 3 euro) a persona per coprire le spese di trasporto con la navetta)

- auto

da Milano:  da A4 uscita casello di Sommacampagna, dopo la rotonda direzione Verona, poi prendere a sinistra  Via Rezzola, Via Ceolara e Via Cason in direzione di Verona; dopo 8 km Via Bacilieri.
da Bologna/Trento/Venezia:   da A22/E45 uscita Verona Nord, subito fuori dal casello prendere a destra la tangenziale per Verona Centro, uscire a San Massimo.  Proseguire dritti, superare la rotatoria, all'incrocio svoltare a sinistra e subito a destra in via Bacilieri.