8-9 DICEMBRE 2017: APPUNTAMENTI PER LA COMUNITA’

04-12-2017 - Agenda

8-9  DICEMBRE  2017: APPUNTAMENTI PER LA COMUNITA’

 

Carissime/i parrocchiane/i,

                                             sono passati 59 anni da quando il compianto don Umberto Serralunga,  affacciandosi  dalla finestra della casa parrocchiale  o  recandosi nel prato antistante donato dalla famiglia Cridis, cercava di immaginare l’apertura del cantiere e la costruzione della nuova chiesa per la quale da tempo si prodigava chiedendo a tutti di contribuire. E nella primavera successiva partivano i lavori. Noi quel cantiere lo abbiamo raccontato utilizzando i bollettini del 1958, ove si leggeva che “il 4 giugno 1958 Mons. Carlo Rossi giungeva a Ronco di Cossato per la cerimonia della posa della prima pietra. E il 6 dicembre 1958 il Vescovo è di nuovo tornato a Ronco per benedire e inaugurare il tempio eretto a tempo di record”. Ossia in pochi mesi.

Riporto queste poche righe perché dieci anni fa pure noi lavoravamo con le braccia e la mente e accarezzavamo con lo sguardo l’avanzamento della ristrutturazione della stessa, divenuta poi calda accogliente e luminosa. E ancora prima dei festeggiamenti dei 50 anni (6 dicembre 2018) abbiamo dato inizio all’iniziativa “Una Chiesa a più voci” con la presenza del nostro Vescovo Gabriele. Era la sera del 14 novembre 2017  e ci si confrontava sull’argomento dolente dell’emergenza educativa con la presentazione della lettera sua pastorale “Tu segui me”. Tanti i bambini e genitori.

Successivamente con cadenze quasi mensili oltre un centinaio di serate nelle quali abbiamo affrontato gli argomenti più diversi, con relatori credenti e non, testimoni comunque propositivi e capaci di far pensare, di arricchire le nostre conoscenze, di confrontarci con lo scopo di rinforzare le nostre convinzioni o di rimetterle in discussione per aiutarci a crescere: Mons. Bettazzi tante volte, Giannino Piana più volte, Antonio Thellung più volte, Bruno Guglielminotti più volte, Mons. Pacomio, don Cesare Massa, don Renato Rosso, Mons. Ravinale, don Perini serate e corsi biblici, don Andrea Gallo, don Farinella, Vito Mancuso più volte,  don Di Piazza più volte con Beppino Englaro e Giulia Facchin, Claudio Poggi, Enrico Peyretti, don Gianfranco Bottoni, Maris Martini, Ugo Rosenberg, Alberta Aluffi su Adriana Zarri, Claudio Poggi, Simona Borello, don Ciotti più volte,  don Saviolo, Adriano Guala, Moni Ovadia, don Damiano Modena, Alex Zanotelli, Mohamed Ba più volte,don Giorgio Chatrian,  Chiara Castellani, don Paolo Milani,  Maurizio Ambrosini, don Scquizzato, don Blancini più volte, Gemma Capra Calabresi, Beppe Scienza, Edoardo Martinelli,  Stefano Galazzo su De Andrè,  Mons. Bettazzi e Giovanni Franzoni due volte, Emma Bonino, don Gigi Verdi più volte, la famiglia, Testamento biologico, Oltre la vecchiaia,  Oltre la morte, omosessualità, Sesso o Gender? Davvero alternativi? Concerti, Corali, Contro la violenza di genere, Ass. La Rondine e Piccolo Fiore, Affido,  Resilienza…e tanti altri argomenti che segnano la vita di molte persone.  

Tantissimi incontri preziosi e partecipati per superare l’idea del sacro e della fede come qualcosa di separato o contrapposto al resto del mondo e all’uomo di oggi con le nuove problematiche, i tanti dubbi e interrogativi. Un cammino sicuramente fecondo per chi vi partecipa con spirito costruttivo.

Gesù di Nazareth sia il nostro Maestro di umanità e di fede, il suo Spirito ci sostenga nel lento cammino di mutamento che spesso trova resistenze e paure comprensibili. Che l’amore eccessivo per l’istituzione non ci impedisca di essere innovativi e creativi, come ha voluto Gesù e  va ripetendo continuamente papa Francesco. Sempre nel rispetto dell’altrui pensiero e delle diverse sensibilità, culture e fedi.

Come gli anni passati la Parrocchia intende sottolineare l’anniversario della ristrutturazione della attuale chiesa parrocchiale che ci accoglie (è sempre aperta) per le diverse celebrazioni, catechesi e momenti di ascolto. Ed è aperta anche per qualche visita e preghiera personale.

VENERDì  8 DICEMBRE 2017 : FESTA DELL’ IMMACOLATA

ORE 10,30:  CELEBRAZIONE EUCARISTICA CON ANNIVERSARI DI MATRIMONIO

Seguirà  pranzo solo su prenotazione entro mercoledì sera 6 dicembre 2017    (15,00 euro) telefonando ad Agostino:  01592715   o a Mirella:  34062322315

ORE 21.00:  Serata con  la dott.ssa CHIARA CASTELLANI  che ci racconterà del CONGO e della sua missione di  “ANGELO CON UN’ALA SOLA”. Genitori e bambini non manchino di venire a conoscere e ad ascoltare  questa toccante testimonianza e della presentazione del libro: IL DIRITO DI SOGNARE

SABATO 9 DICEMBRE 2017

ORE 14,30:  proiezione del film  “UNA STORIA VERA” di David Lynch,  cui seguiranno le nostre considerazioni sorseggiando una tazza di the con biscotti.  Questa iniziativa sarà ripetuta per vincere la solitudine di tanti anziani e per  trascorre qualche ora serenamente in compagnia.


ORE 21.00:  PRIMO CONCERTO DI PIANOFORTE di  FEDERICA ZANARDO. Abita con la famiglia nella Frazione Borio. Da bambina durante i cinque anni di Danza Classica incomincia ad assaporare la musica classica. Ha iniziato a suonare all’età di 11 anni incoraggiata dalla prof.ssa Rosanna Turone. Ora quindicenne frequenta il secondo anno al Liceo Musicale di Novara con la Prof.ssa Anna Saracco e si è iscritta quest’anno al Conservatorio Musicale di Novara seguita dal Prof. Luca Schieppati. Ha partecipato a diversi concorsi musicali (Milano, Omegna, Taormina, Torino, Formia) classificandosi al primo o secondo posto. Coltiva, con faticoso impegno ed entusiasmo, il sogno di un futuro fatto di musica. La nostra presenza sarà per lei segno di apprezzamento, di incoraggiamento e di gratitudine.  
   “LA MUSICA NEL TEMPO”
Programma:
Elegy for the Artic, Ludovico Einaudi
Marcia Turca, Mozart
Moonlight Sonata 1° e 3° movimento op.27 no.2, Beethoven
River Flows in you, Yiruma
L’usignuolo, Liszt
Preludio op.104 no.2, Mendelssohn
Nuvole Bianche, Ludovico Einaudi (arrangiamento perso¬nale)   
Toccata k141, Scarlatti    

Beethoven, Scarlatti, Liszt, Mozart, Mendelssohn, Yiruma e Einaudi sono grandiosi compositori di epoche diverse (da qui “la musica nel tempo”), ma con una grandissima caratteristica in comune: il talento. A differenza dei primi quattro compositori, che presentano composi¬zioni scritte tra la fine del 1600 e l’inizio del 1800, Yiruma e Einaudi sono, invece, musicisti presenti al giorno d’oggi con brani che creano un’atmosfera ben diversa rispetto alla percezione della musica classi¬ca, poiché consentono un ascolto più immediato.

Sarà più che gradita la vostra partecipazione anche per apprezzare e incoraggiare quanti si adoperano per accompagnare a piccoli passi il cammino della nostra Comunità.  

don Mario