Notizie

L'ONCOLOGO VERONESI RECENSISCE IL TEOLOGO KUNG

Possiamo lasciare la vita senza paura? Una riflessione antidogmatica che mantiene intatta la fede cattolica

Ho sempre seguito con interesse e attenzione l'evoluzione di Hans Küng come esempio di fervente cattolico che ha il coraggio di esprimere un pensiero laico, come fa anche in questo libro...

Umberto Veronesi
(La Stampa 28 marzo 2015)

 

Giubileo: una marcia della misericordia

Giubileo: una marcia della misericordia di G.Casale - Redazione Cdbitalia


L'annuncio di un "anno santo straordinario", che inizierà il prossimo 8 dicembre, a 50 anni dalla chiusura del Concilio Vaticano II, mi ha sorpreso e, insieme a tristi ricordi e qualche preoccupazione, ha suscitato in me attese e speranze.

I brutti ricordi sono legati alla commistione tra sacro e profano che caratterizzò alcuni momenti del Giubileo del 2000. Le preoccupazioni mi fanno riandare alla spettacolarità di alcune celebrazioni che poco spazio lasciavano a un meditato itinerario penitenziale. Le attese e le speranze sono legate al titolo del prossimo anno giubilare: "Anno santo della misericordia"...

Ci risiamo con il 'gender'

Ci risiamo con il "gender" di G. Codrignani

Redazione Cdbitalia venerdì, 27 marzo 2015

Per piacere, qualcuno dovrebbe informare Papa Francesco e la Segreteria della Cei che perfino alla Banca Mondiale esiste un Gender Action Plan in cui la Gender Equality viene definita "smart Economics". Per non parlare dei PhD in Women's and Gender Studies o dell'Erasmus Mundus che si occupa degli stessi Women's and Gender Studies in cooperazione con sette università europee - tra le altre l'Università di Bologna - e altre nord-e sud-americane. Perfino l'Associazione italiana di Psicologia chiede che si promuova una cultura che favorisce la relazione e la nonviolenza...

Beato Oscar Arnulfo Romero Galdámez

Arcivescovo di San Salvador, capitale di El Salvador, è stato ucciso il 24 marzo 1980 mentre celebrava la Messa. Ha difeso i poveri, gli oppressi, denunciando in chiesa e con la radio emittente della diocesi le violenze subite dalla popolazione. Pochi giorni prima di morire aveva invitato i soldati e le guardie nazionali a disubbidire all'ordine ingiusto di uccidere. La sua figura di "borghese" convertito in schierato per gli oppressi fa appello a ciascuno di noi per invitarci a non stare "al di sopra delle parti" ma a prendere le parti di chi non ha nessuno dalla sua parte.Papa Francesco in data 3 febbraio 2015 ha promulgato il decreto che riconosce il martirio in odio alla fede di Mons. Romero...

La battaglia di Francesco tra potere e misericordia

Il paradosso dei primi due anni: cresce il favore popolare ma anche l'ostilità della Curia
A un amico argentino Bergoglio avrebbe confidato di «non essere sicuro di farcela», intendendo evidentemente rimandare al processo di riforma iniziato due anni fa quando venne eletto e tra la sorpresa generale scelse di chiamarsi Francesco. Allora la mente di molti corse all'affresco di Giotto nella Basilica superiore di Assisi con papa Innocenzo III che vede in sogno un frate che sorregge una chiesa che sta per crollare...
Vito Mancuso, la Repubblica 13 marzo 2015

Papa Bergoglio e le 'cose mai viste'

Alberto Bobbio Famiglia Cristiana, 12/03/2015
Premette subito nel sottotitolo del suo libro: Cronache di cose mai viste. Raniero La Valle, parlamentare della Sinistra indipendente per 16 anni e prima direttore dell'Avvenire d'Italia di Bologna, uno dei due quotidiani cattolici insieme all'Italia di Milano da cui nacque per volere di Paolo VI il quotidiano Avvenire, ha raccontato il concilio Vaticano II a chi non sapeva il latino. E ora si cimenta nell'ultimo suo libro, Chi sono io, Francesco?, edito da Ponte alle Grazie, con la Chiesa di papa Francesco dopo due anni di pontificato.
- Perché cronache di cose mai viste?...

Sinodo: un questionario 'alternativo' per dare voce al popolo di Dio

Ludovica Eugenio Adista Notizie n. 10 del 14/03/2015
Un sondaggio "alternativo" a quello inviato dal Vaticano in vista del prossimo Sinodo ordinario sulla famiglia, in programma per il prossimo ottobre (v. Adista Notizie n. 45/14), è stato lanciato dal gruppo di riforma ecclesiale internazionale Catholic Church Reform International (Ccri), una rete che rappresenta più di 100 gruppi cattolici progressisti, in 65 Paesi, che condividono la visione di papa Francesco «di una Chiesa che comprende tutto il popolo di Dio e offre una cura più compassionevole e pastorale delle famiglie nelle sfide che ogni giorno affrontano»...

 

Bergoglio: qui ci vuole un anno santo

 di L.Kocci
Il manifesto, 14 marzo 2015

Nel giorno in cui si ricordano i due anni di pontificato - Bergoglio venne eletto al soglio pontificio nella serata del 13 marzo 2013 -, papa Francesco annuncia un Anno santo straordinario dedicato al tema della misericordia che comincerà il prossimo 8 dicembre (cinquantesimo anniversario della chiusura del Concilio Vaticano II) e si concluderà il 20 novembre 2016...

Due anni di Papa Francesco.

Due anni di Papa Francesco. Cambiamenti epocali nella Chiesa cattolica romana? di Imwac
venerdì, 13 marzo 2015
International Movement We are Church
Quando, al suo primo incontro da vescovo di Roma con i rappresentanti dei media, Jorge Mario Bergoglio, eletto il 13 marzo 2013, affermò "Ah, come vorrei una Chiesa povera, e per i poveri", egli stabilì un collegamento con la visione espressa da Giovanni XXIII all'inizio del Concilio Vaticano II (1962-65). Una visione che era sopravissuta nella Chiesa latino-americana, ma che molti martiri dovettero pagare con la loro vita, come accadde all'arcivescovo di San Salvador, Oscar Romero, che fu assassinato sull'altare il 24 marzo 1980, e il cui processo di beatificazione è stato avviato a conclusione da papa Francesco...

Il Giubileo della misericordia: i nuovi confini della chiesa

venerdì, 13 marzo 2015 Massimo Faggioli

Con l'annuncio dato oggi - 13 marzo 2015, a due anni esatti dalla sua elezione - della celebrazione di un anno santo straordinario, di un Giubileo della misericordia, papa Francesco imprime una svolta al pontificato.
Questo anno santo, che si aprirà con l'Immacolata Concezione l'8 dicembre 2015 e si chiuderà il 20 novembre 2016 con la solennità di Cristo Re, è un fatto nuovo e tradizionale insieme. Dal punto di vista del calendario, questo Giubileo viene dopo il Giubileo del 2000 e anticipa quello previsto per il 2025. È un Giubileo straordinario come quello del 1983 di Giovanni Paolo II, che però cadeva a 50 anni da quello del 1933 e per i 1950 anni dalla morte e resurrezione di Cristo...

Nuove registrazioni audio

Nella sezione audio, le registrazioni della serata del 9 marzo, Mons. Franco Brambilla: In ascolto di Gesù Cristo, uomo nuovo e della serata dell'11 marzo, Don Perini: Preghiera dell'individuo e della comunità: vai alla sezione audio