Notizie

PAOLO VI PROCLAMATO 'BEATO'


Comunicato stampa di "Noi siamo chiesa"
E' proprio necessario santificare un altro papa? Dubbi e perplessità, ma riconoscendo la grande personalità ecclesiale di Paolo VI
E' proprio necessario un altro papa santo? ...

SINODO, TUTTE LE DIVISIONI IN ATTESA DELLA RELAZIONE FINALE

Malumori e ostilità, il Sinodo imprevisto

di Massimo Franco- La Repubblica

U n'imprudenza. Tale è stata considerata la pubblicazione della relazione seguita alla prima settimana di Sinodo: quella che conteneva le aperture a divorziati risposati e omosessuali. Quando ha visto i testi su Osservatore romano e Avvenire, il Papa ha espresso subito la sua preoccupazione per l'impatto che avrebbero avuto. Timore fondato...

Io, prete di provincia che spera nel Sinodo ma qui in Italia nessuno cerca più Dio

Articolo di Carlo Verdelli pubblicato su "La Repubblica" del 17 ottobre 2014,

«Nel fine settimana, celebro cinque messe, una al sabato e quattro la domenica. Tra qualche anno, ne basterà una per tutto il weekend». Non è un prete disfattista, don Domenico, parroco ancora giovane di Solbiate Arno.
Anzi, ha più fede che mai nella sua fede. Solo che non si fa illusioni. «Almeno in Europa, non ci si aspetta più niente da Gesù. Uno crede di avere già tutto: cellulare, centro commerciale, magari la spa. E che se ne fa di Cristo, della fatica che richiede seguire la sua strada: la vita morale ce la si aggiusta secondo convenienza. Si vive in orizzontale, il trascendente è una rottura di scatole. E la colpa sarebbe tutta della Chiesa? Mah»...

 

Il Sinodo esploso nella libertà

Dalle dottrine alle persone, dal giudizio alla misericordia - Spodestare la morte

Il Sinodo dei Vescovi è esploso nella libertà. Come aveva fatto Giovanni XXIII che aveva liberato il Concilio permettendogli di eleggere i membri delle commissioni conciliari e sparecchiandogli il tavolo invaso dai testi già preparati, così ha fatto Francesco col Sinodo straordinario sulla famiglia. Come aveva detto al quotidiano argentino La Nación: "io sono stato relatore del Sinodo del 2001 e c'era un cardinale che ci diceva ciò che si doveva dibattere e ciò che non si doveva. Questo non succederà adesso...
Raniero La Valle

L'ira dei conservatori: 'Oscurate le nostre critiche'

di Marco Ansaldo in "la Repubblica" del 14 ottobre 2014

Parzialità, mancata trasparenza, informazione manipolata e a senso unico. I cardinali conservatori e più fedeli alla linea della dottrina escono allo scoperto. Con due grossi calibri: il Prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede, Gerhard Ludwig Müller, e il Prefetto della Segnatura apostolica, Raymond Leo Burke, porporati che guidano la schiera di Padri sinodali contrari alle aperture sulla comunione ai divorziati risposati e l'accoglienza ai gay...

 

Il compimento del Concilio

 Vito Mancuso La Repubblica, 6 ottobre 2014
La posta in gioco del Sinodo è molto grande: riguarda la Chiesa in se stessa, in quanto verificherà
l'effettiva leadership di cui gode papa Francesco presso i vescovi e i cardinali, e riguarda ancor più
la capacità del cattolicesimo di tornare a parlare alla coscienza contemporanea...

Per chi suona il Sinodo cattolico

Lunedì, 13 ottobre 2014 di Giovanni Ferrò
www.riforma.it

Questo Sinodo vaticano, cari fratelli protestanti, mette in questione anche voi. E rischia di non 
lasciarvi dormire sonni tranquilli. «Può esserci più amore cristiano in un'unione canonicamente irregolare che in una coppia sposata in chiesa...

 

IL SOGNO DELLA CHIESA

  di Vito Mancuso - La Repubblica 14 ottobre 2014
Le direttive di Papa Francesco ai padri sinodali aprendo i lavori il 5 ottobre scorso erano state chiare: mettersi in ascolto della realtà effettiva delle persone concrete, confrontarsi senza diplomazie e schemi ideologici aprioristici, parlare in modo trasparente e chiaro, e soprattutto coltivare interiormente lo sguardo che Gesù nella sua vita terrena posava sugli uomini e le donne che incontrava: lo sguardo del perdono, dell'accoglienza, della misericordia...

Domenica prossima la beatificazione di Paolo VI

La cerimonia a chiusura del Sinodo straordinario sulla famiglia

"Non saremmo cristiani fedeli, se non fossimo cristiani in continua fase di rinnovamento" - Paolo VI.

 


Giovanni Battista Montini succede a Papa Giovanni XXIII prendendo il nome di Paolo, che è già indicativo per il Suo Pontificato, perché come l'Apostolo Paolo, desiderava ricollocare la Chiesa nel cuore del mondo"e far arrivare la Parola del Vangelo in qualunque posto, così anche Paolo VI fu il primo Papa che incominciò a viaggiare alla scoperta di uomini e momenti nel segno della pace e del bene. Scrive Mons. Elio Venier «Ci resta ora di assolvere ad un doveroso compito...

 

IL SINODO STA DECOLLANDO

Vittorio Bellavite, portavoce di "Noi Siamo Chiesa"
La relatio post disceptationem ( la relazione dopo la discussione) fa aperture inedite.
il Sinodo dei vescovi ha concluso la sua prima settimana . Le notizie dirette sul dibattito sono poche. L'ufficio stampa del Vaticano ha riferito sui contenuti ma non sui nomi degli intervenuti e sulla consistenza delle varie posizioni. Sembra che ci sia quella libertà di espressione, auspicata da papa Francesco, che era scarsa negli altri sinodi...

IL SINODO È 'NASCOSTO',

PERFINO IL S. UFFIZIO CHIEDE TRASPARENZA. di Marco Politi
"Sinodo libero e informazione bloccata - scrive i in questi giorni Marco Politi su Il Fatto Quotidiano - Il paradosso di questa prima sessione del Sinodo è sospeso tra questi due poli...

Angelo Scola - Su divorziati e omosessuali

Angelo Scola: "Il no ai divorziati resta ma non è un castigo e sugli omosessuali la Chiesa è stata lenta"
La Repubblica 12 ottobre 2014 di Paolo Rodari

Dopo la prima settimana di lavori del Sinodo, non ho ancora trovato una risposta alla possibilità di ammettere i separati alla comunione senza colpire l'indissolubilità del matrimonio. Sui gay invece devo ammettere che siamo stati lenti nel riconoscere loro la giusta dignità. Siamo davanti a una grande prova: il confronto con la rivoluzione sessuale è una sfida forse non inferiore a quella lanciata dalla rivoluzione marxista...