Notizie

Gay e divorziati, il Sinodo inatteso

 di Marco Politi | Il Fatto Quotidiano 14 ottobre 2014

Il Sinodo ha svoltato. Resa pubblica ieri, la Relazione conclusiva del dibattito generale ad opera del cardinale ungherese Peter Erdo rivela un balzo in avanti inaspettato in direzione e in appoggio della linea riformista di papa Francesco. Si sapeva che c'erano due poli - quello dei frenatori e quello degli aperturisti - ma in assenza dei resoconti nominativi degli interventi in aula non era direttamente verificabile la reale consistenza dell'ala riformista...

 

KOINONIA Forum num. 407

Il Sinodo è in corso, con le sue novità e con i suoi dibattiti: anche se non ci è possibile seguirlo come cronaca quotidiana - in attesa che qualche approdo chiaro ci sia - possiamo continuare a cercare un filo conduttore che ci consenta di non rimanere in superficie nella necessaria recezione, che certamente non si esaurisce in un giorno. Vuol dire qualcosa che è un Sinodo in due riprese fino al 2015?...

'Sigarette scontate per i cardinali'

Ecco i benefit del Vaticano

di MARCO ANSALDO - La Repubblica 09 ottobre 2014  

Cinquecento pacchetti al mese e buoni anche per la benzina. L'elenco in una lettera al cardinale Pell, prefetto all'Economia...

 

Maria, donna del silenzio

Tonino Bello, Donna dei nostri giorni - autore: don Tonino Bello
Maria, donna senza retorica - don Tonino Bello
don Tonino Bello

Ma il suo silenzio non è solo assenza di voci. Non è il vuoto di rumori. E neppure il risultato di una particolare ascetica della sobrietà. È, invece, l'involucro teologico di una presenza. Il guscio di una pienezza. Il grembo che custodisce la Parola.
Tra i tanti appellativi mariani, in cui non sai se ammirare di più la fantasia dei poeti o la tenerezza della pietà popolare, ne ho trovato uno di straordinaria suggestione: Maria, cattedrale del silenzio.
Certo, oggi è difficile sperimentare il silenzio nelle cattedrali delle metropoli. Però chi vi entra condotto dalla voglia di pregare, troverà sempre l'angolo giusto. Sedendo e mirando, gli basterà sollevare lo sguardo al di sopra del pavimento, e il silenzio lo troverà nascosto lassù, nelle penombre delle arcate e tra gli incroci dei costoloni. Anzi, ancora più su. Perché, se si lascerà sedurre dall' altezza della volta, si fingerà nel pensiero anche lui, come il poeta dell'Infinito, «interminati spazi di là da quella, e sovrumani silenzi, e profondissima quiete...»...

 

 

Quel no di Martini alla Chiesa dei dogmi così accoglieva anche i divorziati

domenica 5 ottobre 2014 La Repubblica

(Paolo Rodari - Intervista a George Sporschill)

«La Chiesa deve riconquistare credibilità tra la gente, soprattutto sui temi della sessualità e della famiglia. Il cardinale Martini ne parlò anche con Benedetto XVI». Così George Sporschill, il gesuita austriaco che nel 2012 raccolse il Testamento di Carlo Maria Martini, il quale disse: «La Chiesa è indietro di duecento anni se non di trecento »...

IL SINODO ASCOLTI LE ANGOSCE DELLE FAMIGLIE

MARCO ANSALDO - La Repubblica 5 ottobre 2014

Il Papa davanti a 80mila fedeli sprona i vescovi: "Il confronto sia aperto, serve pazienza e creatività". Oggi via ai lavori Il cardinale Schönborn: "Da figlio di genitori separati chiedo attenzione per chi vive questa situazione"...

La moglie del prete

 di Paolo Rodari in "la Repubblica" del 19 maggio 2014

C'è chi le ha chiamate per lungo tempo «le rivali di Dio». Ma oggi, nell'èra di Francesco, il Papache come Giovanni XXIII ritiene che la medicina della Chiesa sia la misericordia - senza la carità
«non sono nulla», scrisse san Paolo ai Corinzi - l'ignominia potrebbe finalmente essere cancellata.
Sono donne come tante, che a un certo punto del cammino si sono innamorate - ricambiate - di
un prete e, a motivo di questo amore, hanno patito sofferenze non da poco...

 

La prima resa dei conti per il guastatore Francesco

di Marco Politi - il Fatto Quotidiano 7 ottobre 2014
È molto più di un'assemblea sui problemi della famiglia, il Sinodo dei vescovi iniziato ieri in Vaticano. È il primo test della linea di papa Francesco di porre la Chiesa di fronte al mondo contemporaneo come "ospedale da campo" per sanare le ferite esistenziali degli uomini e delle donne dell'epoca attuale, al di là dei confini strettamente confessionali. L'opposto di una Chiesa, che condanna in nome di un'astratta dottrina. A un anno e mezzo dalla sua elezione Bergoglio si trova confrontato con i presidenti delle 193 conferenze episcopali del mondo, i 23 rappresentanti delle Chiese orientali, i 25 capi dei dicasteri della Curia romana...

Vescovi contro Renzi: 'Tradisce le attese'

Fabrizio d'Esposito - Il Fatto Quotidiano del 06/10/2014.
Monsignor Nunzio Galantino è la voce dei vescovi italiani più vicina a papa Bergoglio e ieri ha pronunciato di nuovo parole dure sull'annuncite e la confusione del governo Renzi: "Senza sinergie non si va da nessuna parte. Se il governo pensa di andare avanti da solo perderà pezzi di gente, pezzi di consenso". E ancora: "Tenendo l'orecchio appoggiato alla storia comune della gente vediamo i limiti di certe agende politiche, bisogna mettere al centro la famiglia, la formazione, il lavoro, i nostri giovani; quando non si fa questo si tradiscono le attese della gente". Ma la frase più forte è riservata al populismo renziano degli 80 euro, con chiaro riferimento alle ultime elezioni europee: "Per le famiglie non servono soluzioni di corto respiro che trovano ossessiva pubblicità o facili consensi"...

I coniugi Petracca Ciavarella

"Noi, sposi tra i padri della chiesa, per dare voce a chi è in difficoltà"
"Bergoglio si conferma il Papa del popolo, solo uno come lui poteva convocare questa assemblea sinodale", afferma Lucia, che è medico specializzato in oncologia pediatrica e madre di quattro giovani tra i 24 e i 30 anni
di ANDREA GUALTIERI La Repubblica 06 ottobre 2014