Notizie

NOI SIAMO CHIESA: Grande attesa per il Sinodo sulla famiglia

Comunicato stampa
Grande attesa per il Sinodo sulla famiglia. E' necessaria una svolta nella direzione di un'etica evangelica che superi il "sabato" e che sia più esigente e solidale
Il Sinodo dei vescovi che si apre domani rappresenta in modo del tutto insufficiente la realtà del popolo cristiano ma è diverso da quelli precedenti e potrebbe segnare una svolta...

Forum 406

Caria amici,
se posso rimanere in tono con l'idea di una "chiesa solubile in società liquida" - di cui si parla in Koinonia di ottobre - oso dire che parlare di chiesa non va riferito necessariamente a forme, metodi o stili di aggregazione, quanto piuttosto a qualità di relazioni: è cioè ad uno smantellamento progressivo di tutte le strutture storiche e culturali di cui essa è rivestita, per ritrovare il senso e la capacità di una libera comunione tra persone le più diverse. Per semplificare potremmo dire che è il senso della parola Koinonia come linea di tendenza e di ricerca: tutto si gioca sul piano dei rapporti interpersonali o di "prossimità", nel senso di farsi "prossimi"...

La lezione di management di Papa Francesco

 di Luigi Zingales - Il Sole 24 Ore - 26 settembre 2014

La Chiesa Cattolica è la più antica, la più vasta, la più duratura organizzazione che il mondo abbia conosciuto. Con tutti i difetti, se è sopravvissuta così a...

Sinodo e iniziative. Bagnasco confermato

Due iniziative: la presentazione del libro di Luigi Sandri sulla storia dei Concili a Bergamo il 26 e quella del libro del nostro fratello Giuseppe Gozzini, andato in Paradiso quattro anni fa, sempre il 26 a Milano...

LA LINEA DELL'ACCOGLIENZA CHIESTA DA BERGOGLIO SU FAMIGLIA E SACRAMENTI

Gian Guido Vecchi per "il Corriere della Sera" 17-9-14
«Vicinanza e compassione: così il Signore Gesù visita il suo popolo. Quando noi vogliamo annunziare il Vangelo, questa è la strada. L'altra strada è quella dei dottori della legge, degli scribi... Parlavano bene, insegnavano la legge bene. Ma lontani. Mancava la compassione e cioè patire con il popolo ».
C'è una coerenza profonda nelle parole di Francesco...

 

NESSUN COMPLOTTO, SU CHIESA E DIVORZIATI DIFENDIAMO LA DOTTRINA MA PRONTI A OBBEDIRE

Parla uno dei cinque cardinali autori del libro contrario ai sacramenti ai risposati: "Il nostro è un contributo al dibattito, poi ci rimetteremo alle scelte dell'assemblea"

di Paolo Rodari - la Repubblica 20 settembre 2014

CITTA' DEL VATICANO - Fra i cinque cardinali firmatari del libro "Permanere nella verità di Cristo" dove si dichiara inammissibile la proposta del cardinale Walter Kasper di aprire in certi casi alla comunione ai divorziati risposati, c'è Velasio De Paolis, canonista, e presidente emerito della Prefettura per gli affari economici della Santa Sede...

GLI STRABISMI SULLA GUERRA IN UCRAINA

 di Barbara Spinelli, Europarlamentare Lista Tsipras (La Stampa 15 settembre)

La terza guerra mondiale che oggi stiamo rischiando nasce dagli stessi vizi: incompetenza, forme di ignoranza militante, scarsa prudenza, infine sterile agitazione.
Lo stato di concitazione cui allude l'ex Cancelliere ha come principale conseguenza la disinformazione su quel che veramente accade sul terreno, e responsabili sono quindi non solo i governi ma, forse in prima linea, la stampa...

IL PAPA CONTRO 'FARISEI E SCRIBI'

 di Marco Politi
(Il Fatto Quotidiano - 20 settembre 2014)

Quarantott'ore dopo la diffusione del libro-manifesto, in cui cinque cardinali attaccano la pastorale della misericordia, Francesco denuncia gli "scribi e i farisei" che si nutrono solo di regole, dimenticando la situazione dei fedeli. Parlando in Vaticano a un convegno sull'esortazione apostolica Evangelii Gaudium (il documento programmatico del suo pontificato), papa Bergoglio ha bollato quel "codificare la fede in regole e istruzioni, come facevano gli scribi, i farisei e i dottori della legge del tempo di Gesù..."

Sinodo, battaglia sui divorziati. E il Papa ammonisce i vescovi: 'Basta con scontri e cordate'

Paolo Rodari Repubblica, 19 settembre 2014
E alla fine è sceso in campo il Papa. Che ha chiesto ai cardinali e ai vescovi di non sprecare energie "per contrapporsi e scontrarsi" ma di impiegarle piuttosto "per costruire e amare". Senza cedere, per di più, alla tentazione di circondarsi di "corti, cordate o cori di consenso". Un'uscita pronunciata ieri durante l'udienza ai vescovi nominati nell'ultimo anno e che l'Osservatore Romano ha giudicato "opportuna in vista del Sinodo"...

Il manifesto dei cinque cardinali e la risposta di Kasper

giovedì, 18 settembre 2014 Andrea Tornielli http://vaticaninsider.lastampa.it
Non era mai accaduto che un Prefetto della Congregazione per la dottrina della fede in carica pubblicasse nel giro di qualche settimana ben due libri per dichiarare inammissibile qualsiasi cambiamento della posizione della Chiesa su un tema che sta per essere discusso da un Sinodo. Lo ha fatto il cardinale Gerhard Ludwig Müller, dal 2012 alla guida dell'ex Sant'Uffizio, che lo scorso luglio ha dato alle stampe un libro intervista contrario ad ogni apertura alla comunione per i divorziati risposati («La speranza della famiglia», edizioni Ares), e ora è il nome più in vista tra gli autori di un nuovo saggio collettivo intitolato «Permanere nella verità di Cristo» (già uscito negli Usa, edito in Italia da Cantagalli, i cui contenuti sono stati anticipati ieri dal Corriere della Sera)...