Notizie

IL MATRIMONIO E UN DIRITTO ANCHE PER I PRETI

 di Vito Mancuso
Pubblicato in "la Repubblica" del 19 maggio 2014
Chissà come risponderà il Papa alla lettera indirizzatagli da 26 donne che (così si sono presentate) «stanno vivendo, hanno vissuto o vorrebbero vivere una relazione d'amore con un prete di cui sono innamorate». Ignorarla non è da lui, telefonare a ogni singola firmataria è troppo macchinoso, penso non abbia altra strada che stendere a sua volta uno scritto...

DON DI PIAZZA: SENZA PAURA, VERSO IL FUTURO

 di Luca Kocci  (Adista Segni Nuovi n. 18 del 17/05/2014)
Quella che sogna don Pierluigi Di Piazza - prete "di frontiera", fondatore del Centro di accoglienza "Ernesto Balducci" di Zugliano (Ud) - è una Chiesa povera e senza potere, libera e liberatrice, non clericale, femminile, democratica e pluralista...

PAPA FRANCESCO AL REGINA COELI

 11 maggio 2014
Cari fratelli e sorelle, buongiorno!
L'evangelista Giovanni ci presenta, in questa IV domenica del tempo pasquale, l'immagine di Gesù Buon Pastore. Contemplando questa pagina del Vangelo, possiamo comprendere il tipo di rapporto che Gesù aveva con i suoi discepoli...

Noi italiani, cattolicissimi ma analfabeti in religione

Giancarlo Bosetti La Repubblica, 25 aprile 2014
L' Italia, nel suo rapporto con la religione, è un paese «stonato », come e più di un pianoforte scordato. «Religiosamente non musicale», diceva di se stesso Max Weber (che però è stato un gigantesco studioso della religione). Ma applicata a noi italiani la «stonatura» è solo un eufemismo. Le cose stanno peggio e, considerando che siamo il paese che ospita gli eredi di Pietro da due millenni, ci meritiamo un giudizio crudo: siamo terribilmente ignoranti e, messi di fronte alla contraddizione, dovremmo esaminarla con coraggio e sincerità...

Riapre la 'fabbrica' dei papi santi. Commenti a margine delle canonizzazioni

lunedì, 5 maggio 2014 Ingrid Colanicchia Adista Notizie n. 17 del 10/05/2014
Non si sono ancora spenti i riflettori sulla doppia canonizzazione del 27 aprile scorso che già si mormora di una imminente beatificazione di Paolo VI, il quale potrebbe salire agli onori degli altari entro la fine dell'anno (si parla del 19 ottobre prossimo, a conclusione del Sinodo dei vescovi). Tra i tre che ormai sono stati proclamati santi (Pio X, Giovanni XXIII, Giovanni Paolo II) e i tre che sono sulla buona strada (Pio XII, Paolo VI, Giovanni Paolo I), degli otto pontefici del ‘900 solo due - Benedetto XV e Pio XI - non hanno ancora compiuto neppure un passo sulla via della santità, e il primo per ovvi motivi...

 

PAPI E MIRACOLI OLTRE LE EMOZIONI

di don Gennaro Matino - La Repubblica, 4 maggio 2014

Miracoli e prodigi, papi santi e feste di piazza, liquefazione di sangue e bacio delle reliquie. Domenica scorsa a Roma la canonizzazione dei due papi, ieri a Napoli il prodigio di San Gennaro. Resto sospeso alla periferia dell'avvenimento.
Colpa mia, beninteso, ma proprio non riesco a liberarmi da un pensiero fisso: sarà questa la strada? "Ma non ti lasci proprio andare?", mi dice qualcuno, "E a quando una occasione come questa?"...

Il papato a termine. 3-4 anni per riforme, poi seguira' Ratzinger

Marco Politi il Fatto Quotidiano 3 maggio 2014
Due papi in Vaticano. E all'orizzonte si profila un pontefice a termine. Papa Francesco non ha molto tempo per la sua rivoluzione. In Argentina, dove molti gli davano del tu e hanno meno timore reverenziale, parecchi esponenti religiosi mettono in conto che gli anni a disposizione non siano molti. Padre Ignacio Pérez del Viso, suo antico docente, afferma che il pontefice "si rende conto di non avere dinanzi a sé un papato ventennale...

PAPA FRANCESCO, L' ATTACCO DI BERTONE AL PONTEFICE DANNEGGIA IL CLIMA IN VATICANO

di Francesco Antonio Grana | 1 maggio 2014
Per rispondere a chi gli contesta il lusso dell'attico di cui sarà ospite in una lettera l'ex Segretario di Stato parla della "presunta ristrettezza della residenza del Papa". Una replica alle polemiche che più di qualcuno non ha apprezzato. Anzi le affermazioni hanno irritato molto prelati e in Vaticano la disapprovazione è pressoché unanime...

800 mila per Francesco e gli 'uomini coraggiosi'

 di Marco Politi - Da Il Fatto Quotidiano del 28/04/2014.

Dinanzi ad una folla sterminata, composta e commossa, papa Francesco eleva alla gloria degli altari Angelo Roncalli e Karol Wojtyla. "Uomini coraggiosi", li chiama. Sottolineando l'autenticità del loro parlare e credere, riconducendo le loro diversità nel solco della testimonianza appassionata che ognuno è riuscito a dare.
È la giornata dei quattro papi, evento straordinario per la Chiesa. Lo spirito dei romani, impassibile dinanzi a qualsiasi inedito della storia, twitta ironicamente: "Oggi a Roma più papi che linee della metropolitana"...

LA RIVOLUZIONE DEL CONCILIO II PASSA DA RONCALLI A BERGOGLIO

di Marco Politi - Da Il Fatto Quotidiano del 27/04/2014.
IL "PAPA BUONO" NON POTÉ GODERE IN VITA DI UNA RIFORMA CHE PERMETTE OGGI L'IMPOSTAZIONE DI FONDAMENTALI CAMBIAMENTI NELLA CHIESA DI PIETRO.
Nella grande "festa dei quattro papi" di questa mattina Giovanni XXIII rischia di rimanere schiacciato. Francesco è la star, Ratzinger sarà guardato con tenerezza, Giovanni Paolo II farà la parte del leone visto che intere generazioni - dai diciottenni ai quarantacinquenni - hanno praticamente conosciuto soprattutto lui.
Papa Roncalli viene esaltato prevalentemente sugli schermi televisivi per la sua umanità e semplicità. Di fatto si dedica pochissimo spazio a raccontare cosa fu l'evento conciliare e quanto cambio in profondità la Chiesa cattolica...

LA CHIESA DOPO 56 ANNI RIABILITA DON MILANI

E' dal dicembre 1958 che «esperienze pastorali», l'unico libro che porta la firma di don Lorenzo Milani, è stato ritirato dal commercio e per precisa disposizione del Sant'Uffizio malgrado avesse avuto l'imprimatur del cardinale arcivescovo di Firenze, cardinale Elia Dalla Costa. Ora la censura vaticana è caduta sullo scritto del prete fiorentino. La notizia l'ha data nei giorni scorsi l'arcivescovo di Firenze, cardinale Giuseppe Betori...

di Roberto Monteforte

Dialogo immaginario tra Gesu' e Marco Giusmini, travolto dalla croce eretta in onore di papa Wojtyla

 di Franco Giampiccoli
- Entra, Marco caro. Sei stato fedele in poca cosa, sarai costituito su molte cose.
- Ma ... non ricordo ... che cosa è successo?
- Mentre con altri ragazzi dell'oratorio di facevi pic nic a Cevo in Val Camonica, sotto quell'orrendo crocifisso sperticato e inclinato, lo stelo della croce ha ceduto, il crocifisso è precipitato e ti ha fatto secco.
- E... gli altri?
- Oh no, gli altri si sono tutti salvati, quando la croce ha scricchiolato avvertendo dell'imminente disastro...