Notizie

Vivente vuol dire morituro - Adriana Zarri

Vivente vuol dire morituro; e morituro vuol dire votato alla resurrezione. Vita e morte si intrecciano. Non sono antitesi: sono anelli di una catena tenuta, ai due capi, da Dio. E c'è un destinatario comune a questi due poli collegati eppur tanto diversi; ed è l'essere di Dio, vivere in lui. Sia il vivere che il morire sono modi diversi di essere di Dio...

A proposito del Card. Martini, di Philippe Daverio


Ho ancora impressa in mente l'eleganza frugale del suo spirito

In mezzo a tanti ricordi seri e affettuosi per la scomparsa di un uomo che sicuramente fu grande, permettetemi il diritto alla frivolezza che dinanzi alla morte ha una sua legittimità umana...

L'OPERAZIONE-ANESTESIA SUL CARDINAL MARTINI (Vito Mancuso)

Con uno zelo tanto impareggiabile quanto prevedibile è cominciata nella Chiesa l'operazioneanestesia verso il cardinal Carlo Maria Martini, lo stesso trattamento ricevuto da credenti scomodi come Mazzolari, Milani, Balducci, Turoldo, depotenziati della loro carica profetica e presentati oggi quasi come innocui chierichetti...

La lettera al cardinal Martini della nipote Giulia: 'Siamo stati assieme, nelle ultime 24 ore, tenendoti la mano'

( ) Caro zio,
zietto come mi piaceva chiamarti negli ultimi anni quando la malattia ha fugato il tuo naturale pudore verso la manifestazione dei sentimenti questo è il mio ultimo, intimo saluto.
Quando venerdì il tuo feretro è arrivato in Duomo la prima persona, tra i fedeli presenti, che ti è venuta incontro era un giovane in carrozzina, mi è parso affetto da Sla...