Cronache di ordinaria omofobia

28-07-2020 - Notizie

Il dibattito sulla legge contro l'omotransfobia ha riaperto la " vexata quaestio " tra chi osserva che, in Italia, c'è una vera e propria emergenza omofobia e chi invece sostiene che gli episodi di cui sono vittime le persone omosessuali e transessuali sono pochi e non giustificano certo dei provvedimenti specifici. Chi ha ragione? Quanti sono davvero gli episodi di omofobia e di transfobia in Italia?

Convinti che il "principio di realtà" debba sempre e comunque essere un criterio di riferimento per dei credenti che vogliono affrontare le situazioni concrete abbiamo pensato di proporre un sito internet in cui raccogliere le tracce che gli episodi di omofobia lasciano nelle cronache quotidiane italiana.

Per farlo abbiamo deciso di chiedere l'aiuto a Massimo Battaglio che, con il progetto "Cronache diordinaria omofobia", dal 2012 registra tutti gli episodi di omotransfobia che avvengono in Italia.

Vorremmo infatti che, nella società e dentro e fuori la Chiesa, non siano le "impressioni" o i "pregiudizi" a guidare le scelte dei nostri legislatori, ma la cronaca scarna che spesso ci sfugge solo perché viene relegata nelle pagine interne dei giornali locali. 

Perciò il sito “Cronache di Ordinaria Omofobia”, realizzato dai volontari del Progetto e della Tenda di Gionata, fornirà settimanalmente i dati aggiornati sui casi di omotransfobia che si verificano in Italia, dei report tematici sul tema e dei contributi per favorire una riflessione oggettiva su quale impatto ha la violenza dell’omotransfobia nella nostra società, nelle comunità cristiane e sulla vita di tante persone LGBT e i loro familiari, in assenza di una legge specifica in Italia che le tuteli da questa odiosa forma di violenza. 

Dal 2012 al 19 luglio 2020 sono stati censiti da noi su “Cronache di ordinariaomofobia” già 841 casi di omotransfobia in Italia, per un totale di 1.105 vittime, ma non pretendiamo di aver compilato un elenco esaustivo. Qualcuno dirà che gli episodi di omotransfobia sono davvero tanti. Qualcun altro dirà invece che non sono poi così tanti.

Noi ci accontentiamo di dire quanti sono e di spiegare le caratteristiche che presentano nella convinzione (condivisa probabilmente da tutti) che anche un solo episodio di violenza, quale che sia la sua origine, è sempre e comunque un episodio di troppo.

I volontari e le volontarie de La tenda di Gionata

Il sito> https://www.gionata.org/cronache-di-ordinaria-omofobia/

Il bollettino dei casi di omo/transfobia in Italia dall'ottobre 2012 ad oggi> https://www.gionata.org/casi-di-omotrasfobia-in-italia/

Contatti> tendadigionata@gmail.com 

Tra i testi disponibili segnaliamo:

Cronache di ordinaria omofobia nel 2020

https://www.gionata.org/cronache-di-ordinaria-omofobia-nel-2020/

Italia allo specchio. Razzismo, omofobia, antisemitismo e odio imperante

https://www.gionata.org/italia-allo-specchio-razzismo-omofobia-antisemitismo-e-odio-imperante/

Cronache di ordinaria omofobia. Le vittime della discriminazione

https://www.gionata.org/cronache-di-ordinaria-omofobia-le-vittime-della-discriminazione/

Cronache di ordinaria omofobia. I luoghi dove nasce la discriminazione

https://www.gionata.org/cronache-di-ordinaria-omofobia-i-luoghi-dove-nasce-la-discriminazione/ 

Cronache di ordinaria omofobia. Un progetto per censire tutti gli episodi omofobi dal 2012 ad oggi

https://www.gionata.org/cronache-di-ordinaria-omofobia-un-progetto/ 

Fatti ad immagine di Dio. La sfida al bullismo omofobico nelle scuole cattoliche

https://www.gionata.org/fatti-ad-immagine-di-dio-la-sfida-al-bullismo-omofobico-nelle-scuole-cattoliche/

Sono un madre cattolica con un figlio gay che ha paura dell’intolleranza che vedo nella società e nella mia chiesa. Lettera inviata al direttore di Avvenire da una mamma cattolica con figlio gay e non pubblicata

https://www.gionata.org/sono-un-madre-cattolica-con-un-figlio-gay-che-ha-paura-dellintolleranza-che-vedo-nella-societa-e-nella-mia-chiesa/

 

L’associazione cristiana La Tenda di Gionata è stata fondata, il 18 marzo 2018, dai volontari del Progetto Gionata su sollecitazione di don David Espositoun prete prematuramente scomparso, che “sognava” che le nostre comunità cristiane sapessero “allargare la tenda” (Isaia 54) per fare spazio a tutti, diventando così “sempre più santuari di accoglienza e sostegno verso le persone LGBT e verso ogni persona colpita da discriminazione”.

Infoweb https://www.gionata.org/tendadigionata – Email: tendadigionata@gmail.com