ATTACCO AL PAPA: VERGOGNA. 'PER AMORE NON TACERO'!'

31-12-2014 - Notizie

ATTACCO AL PAPA: VERGOGNA. "PER AMORE NON TACERO'!"
di don Renato Sacco


NON POSSO CHE CONDIDERE QUANTO SCRIVE L'AMICO don NANDINO, GIA'
COORDINATORE NAZIONALE  DI PAX  CHRISTI !!


Faccio mio l'impegno a non tacere...
e ricordo che proprio in questi giorni Pax Christi ha realizzato un piccolo opuscolo con 3 discorsi di Papa Francesco, (Redipuglia, a Movimenti popolari, Messaggio Giornata Pace),
che sarà in distribuzione al Convegno di Pax Christi a Vicenza 30 - 31 dicembre, prima della marcia per la pace, la sera del 31 sempre a Vicenza: "Non più schiavi, ma fratelli".
d. Renato Sacco, coordinatore Nazionale di Pax Christi
============
Hanno aspettato il giorno di Natale: hanno deciso di usare la prima pagina del Corriere per un durissimo e vergognoso attacco a papa Francesco.
Ma non sottovalutiamo l'episodio: dal primo giorno di questa primavera della chiesa, una lobby di cardinali e cristiani di cui si cominciano a sapere nomi e cognomi, colpisce con parole-pietre che solo Dio giudicherà.
A me, cristiano e prete, il dovere di non tacere né sottovalutare questo gravissimo momento di attacco alla mia fede.
La strategia prevedeva all'inizio di usare il viscido Ferrara e il suo Foglio. Ma visto che Francesco sta riuscendo nella sua opera di riforma della Chiesa, bisogna puntare più in alto: prima pagina del Corriere della sera della vigilia di Natale, stavolta usando la penna di Vittorio Messori. Si deve capire -secondo loro- che è la maggioranza dei cattolici ad essere scandalizzata dal papa (d'altra parte il card. Scola sempre sullo stesso Corriere diventato il nuovo canale dei nemici del papa, ripetendo che per lui la comunione ai divorziati non va proprio concessa, correggeva l'intervistatore dicendo che chi la pensa come lui non è minoranza ma maggioranza. 2 dicembre 2014). Come macigni sono le subdole accuse di Messori, che preferisce definire il papa: "uomo che è uscito vestito di bianco dal Conclave", che sta "turbando la tranquillità del cattolico medio", che "ha ridicolizzato chi pensasse che "Dio è cattolico" e ritenuto la Chiesa una sancta e cattolica solo un optional".
Mentre immaginate quali potentissime lobby ci siano dietro alla prima pagina del Corriere decidete con me di non tacere più. Domattina leggerò su Avvenire chi sminuirà la magnitudo del terremoto magari definendo Francesco, come ha fatto in settimana un altro Vescovo, questo papa "un uomo simpatico". E non tacerò.
Il momento è grave e forse la svolta è stata l'ultima durissima denuncia del papa nei confronti della Curia Romana, cuore della "patologia del potere". Giornata memorabile, visto che si aspettavano i soliti innocui auguri dal pontefice di turno magari con invito a passare nell'attico di Bertone per il brindisi e il panettone...
"Per amore non tacerò" dice Isaia proprio nella messa di oggi. Ecco i miei auguri di Natale per la mia vita di cristiano. Mi impegno a parlarne chiaramente nelle omelie di Natale e invito tutti a non tacere, per difendere Francesco non con la subdola demolizione di questi personaggi ma con la leggerezza del vangelo e la parresia del cristiano!
Don Nandino Capovilla
24 dicembre 2014

d. Renato Sacco
drenato@tin.it