Notizie

Il revisionismo del card. Betori sulla vicenda di don Milani

“Barbiana? Non fu esilio”. Il revisionismo del card. Betori sulla vicenda di don Milani

“Adista” n. 1 , 7 gennaio 2017  di Luca Kocci


«Si è detto che don Milani fu mandato a Barbiana in esilio. Ma quella era una destinazione normale per un prete con alle spalle pochi anni di esperienza in parrocchia». Lo ha “rivelato” l’arcivescovo di Firenze, card. Giuseppe Betori, in una lunga intervista al Corriere Fiorentino (l’inserto di Firenze del Corriere della Sera, 3/12), aggiungendo così un ulteriore tassello alla “normalizzazione” di don Lorenzo Milani, a ridosso del cinquantesimo anniversario della sua morte (26 giugno 1967-26 giugno 2017)...

Costruttori di pace non possiamo rimanere in silenzio

LA GRANDE BUGIA  di Alex Zanotelli

L’anno 2016 ha visto trionfare la normalità della guerra: la Terza Guerra Mondiale a pezzetti, come la chiama papa Francesco. Una guerra spaventosa che ha il suo epicentro in Medio Oriente e ha mostrato tutta la sua ferocia, disumanità e orrore nell’assedio della città martire Aleppo in Siria. Una guerra che attraversa anche l’intera Africa da est a ovest, dalla Somalia al Sudan (Darfur e Monti Nuba), dal Sud Sudan al Centrafrica, dalla Nigeria (Nord) alla Libia, dal Mali al Gambia. Senza dimenticare i massacri in Burundi e nella Repubblica democratica del Congo (Beni). Desolanti conflitti si estendono dallo Yemen all’Afghanistan, guerre combattute con armi sempre più sofisticate e sempre più a pagarne le spese sono i civili...

GUAI A UNA CHIESA CHE PERDE IL SAPORE

GUAI  A UNA CHIESA CHE PERDE IL SAPORE   di papa Francesco

 

Omelia di Papa Francesco per la chiusura del giubileo per gli 800 anni della conferma dell'ordine dei Predicatori (sabato 21 gennaio 2017)...

Il pensatore ribelle tra gli eretici del Cinquecento

Ci sono pochi storici che hanno legato il proprio nome a un intero campo di studi, da loro non solo indagato ma addirittura reimpostato, e anzi, per così dire, forgiato. Tra questi pochi e anzi pochissimi – si pensi a Franco Venturi per le ricerche sull'Illuminismo o a Renzo De Felice per gli studi sul Fascismo – c'è senz'altro Delio Cantimori, le cui ricerche sugli eretici nel primo Cinquecento hanno fondato tanta parte degli studi di storia religiosa italiana della prima età moderna...

La fede e il dubbio

Scorsese fa i conti con il silenzio di Dio


È uscito nei cinema giovedì, gli incassi sono modesti, noi ve lo segnaliamo oggi dal profondo di un cuore laico, razionale, relativista: Silence di Martin Scorsese è un film bellissimo, ed è arduo affermare che sia il film più bello in circolazione solo perché la Cineteca di Bologna sta distribuendo nelle sale il dittico composto da Il monello e da Sherlock jr., due capolavori senza tempo rispettivamente firmati da Charlie Chaplin e Buster Keaton. È un buon momento per andare al cinema...

C'è tanta santità nella Chiesa

  

Papa a El País: c'è tanta santità nella Chiesa, è la rivoluzione del Vangelo

 La Repubblica  22/01/2017 10:25

Il quotidiano spagnolo El País ha pubblicato oggi una lunga intervista a Papa Francesco, rilasciata al giornalista Pablo Ordaz il 20 gennaio scorso. Tanti gli argomenti affrontati: da questioni personali alla situazione nel mondo e nella Chiesa. Ce ne parla Sergio Centofanti...

Se Trump è pro business ma non pro mercato

Appena eletto era difficile prevedere cosa avrebbe fatto il neo Presidente Trump.
Nella campagna elettorale aveva detto tutto e il contrario di tutto: da una tariffa del 50% sulle importazioni cinesi alla reintroduzione della separazione tra banche commerciali e d’investimento, da un uso aggressivo dell’antitrust all’abolizione in toto di Dodd-Frank, la regolamentazione finanziaria introdotta dopo la crisi. Dopo due mesi, è chiaro che la politica industriale di Trump sarà pro business, ma non pro market.