Notizie

IL PAPA AI CAPI DI STATO E DI GOVERNO DELL’UNIONE EUROPEA

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO
AI CAPI DI STATO E DI GOVERNO DELL’UNIONE EUROPEA,
IN OCCASIONE DEL 60° ANNIVERSARIO
DELLA FIRMA DEI TRATTATI DI ROMA

Sala Regia
Venerdì, 24 marzo 2017

 


Illustri Ospiti,

Vi ringrazio per la Vostra presenza questa sera, alla vigilia del 60° anniversario della firma dei Trattati istitutivi della Comunità Economica Europea e della Comunità Europea dell’Energia Atomica. A ciascuno desidero significare l’affetto che la Santa Sede nutre per i Vostri rispettivi Paesi e per l’Europa intera, ai cui destini è, per disposizione della Provvidenza, inscindibilmente legata...

IMMIGRATI. CHE COSA STA AVVENENDO IN QUESTI GIORNI?

IMMIGRATI. CHE COSA STA AVVENENDO IN QUESTI GIORNI ?

Assistiamo in questi giorni al dilagare della paura e della delusione. Paura dei migranti che si vedono negato il permesso di soggiorno e delusione da parte delle tante persone che in questi anni  si sono adoperate per accompagnare, ospitare insegnare la lingua, offrire lavoro agli immigrati approdati nel nostro territorio...

Mario Marchiori, prete

 

Corteo con Libera a Locri

Corteo con Libera a Locri contro le mafie. Don Ciotti: "Siamo 25mila e siamo tutti sbirri"

Per la Giornata della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie. Ieri le scritte contro la legalità in città...

Mafie, a Locri scritte contro don Ciotti

Mafie, a Locri scritte contro don Ciotti e gli "sbirri". Autori ripresi da una telecamera

Il "messaggio" è comparso meno di 24 ore dopo la visita di Mattarella. Il sindaco: "Meglio sbirri che 'ndranghetisti". Il vescovo: "Lavoro sì, ma non dai boss". Solidarietà al presidente di Libera dal presidente Mattarella, dal premier Gentiloni, da Piero Grasso, da Rosy Bindi, dal Guardasigilli Andrea Orlando. Saviano su Twitter: "Più lavoro meno sbirri: la truffa su cui la 'ndrangheta fonda il consenso"...

IL DECRETO MINNITI SULL'IMMIGRAZIONE

IL DECRETO MINNITI SULL'IMMIGRAZIONE E LA RISPOSTA DEL TERRITORIO. IERI SERA, AL BUC DI FERMO, L'INCONTRO VOLUTO DAL MOVIMENTO 5 LUGLIO PER FARE CHIAREZZA

Si è svolto ieri sera, presso il BUC di Fermo, l’incontro “Immigrazione: diritti negati e politiche securitarie, organizzato dal movimento antirazzista 5 luglio. All’ordine del giorno: le politiche rivolte ai migranti, il decreto Minniti-Orlando e la risposta del territorio. Informazione.tv era presente per fare chiarezza su questo nuovo feroce decreto, emanato a fine febbraio, e comprendere che impatto avrà sul territorio fermano...

Fatti e segni - Vangelo

Il cristianesimo è una teorizzazione del vangelo, una dottrina, entro una certa cultura e linguaggio, nel tentativo di comprenderlo e trasmetterlo, e anzitutto di viverlo. Il vangelo è già tutto nelle prime parole di Gesù che gli evangelisti ci riferiscono: «Cambiate mentalità, perché viene il regno di Dio, anzi e già tra voi, in voi, se vivete da poveri, miti, misericordiosi». Tutto il resto è conseguenze e commento. Il regno di Dio, che Gesù annuncia, è una vita, già in questo tempo, in cui Dio è presente, regna, dove e quando si percepisce il suo amore gratuito. Cioè, il mondo non è abbandonato al male, il tempo avrà un esito felice, che già comincia qui, sebbene attraverso tribolazioni. Come ogni dottrina, la tradizione cristiana è un tentativo di comprendere ed esprimere sempre meglio la prima luce del messaggio. Non è il caso di stupirsi se la dottrina cambia, si evolve, per avvicinarsi meglio a comprendere e vivere la verità ricevuta. Solo una statua di marmo non si muove mai. Se marmorizziamo il vangelo in una definizione o lo fissiamo in una tradizione intoccabile, lo sterilizziamo (cfr. Matteo 15,6 e Marco 7,9 e 13).
                                                              Enrico Peyretti

(Rocca 1, gennaio 2017)

La fame e la sete decimano parte dell'Africa

Decine di migliaia condannati a morte. La fame e la sete decimano parte dell'Africa

sabato 18 marzo 2017    

Non è un caso che Antonio Guterres, il nuovo Segretario generale dell’Onu, abbia visitato nei giorni scorsi uno dei paesi più colpiti, la Somalia, sottolineando ripetutamente la necessità di intervenire con la massima urgenza per evitare una carestia che potrebbe essere peggiore di quella, devastante, del 2011, quando morirono di fame 260.000 persone, delle quali 133.000 erano bambini al di sotto dei 5 anni...

FINE VITA: PROFEZIA E ATTUALITÀ

FINE VITA: PROFEZIA E ATTUALITÀ IN UNA RIFLESSIONE INEDITA DI FRATEL ARTURO PAOLI

Dino Biggio

Tratto da: Adista Documenti n° 10 del 11/03/2017

 Chi non ricorda il calvario di Eluana Englaro e della sua famiglia, con tutte le discussioni e le polemiche che sollevò in campo politico, ma anche ecclesiastico, per lo più dettate da interessi di parte che poco avevano a che vedere con il bene di Eluana?...

Lettera aperta a Papa Francesco

E’ TEMPO DI NUOVE RISURREZIONI…

Caro Francesco,

sono sr. Rita Giaretta di Casa Rut, una suora Orsolina del S. Cuore di Maria da vent’anni in missione a Caserta dove, insieme alle mie consorelle, abbiamo dato vita a Casa Rut, una casa di accoglienza per donne, a volte minorenni, spesso incinte o con figli piccoli,...

PRIMA RIFLESSIONE DI BEPPE MANNI

 Per non sapere né leggere né scrivere

600 professori universitari denunciano: i giovani non sanno più scrivere ed esprimersi in un italiano corretto. Lo hanno sperimentato leggendo migliaia di tesi. E’ indispensabile re-insegnare a scrivere attraverso esercizi di “dettato ortografico, riassunto, comprensione del testo, conoscenza del lessico, analisi grammaticale e scrittura corsiva a mano”. ..