Notizie

LE UNIVERSITÀ PONTIFICIE CREINO CORSI PER ESORCISTI

ROMA. La carenza di esorcisti è una grave emergenza». Lo psichiatra Valter Cascioli è il consulente scientifico dell'Aie, l'Associazione internazionale degli esorcisti riconosciuta dalla Santa Sede e docente di «Esorcismo e preghiera di liberazione» all'Ateneo Pontificio «Regina Apostolorum». Per distinguere malati psichiatrici e indemoniati «serve discernimento: solo l'1% delle persone che dichiarano problemi "preter-naturali" hanno effettivamente bisogno dell'esorcista».
Come farete fronte al boom di richieste di esorcismi? ...

Banglanews 751 - 12 ottobre 2016

»»  Ottobre missonario - IV settimana

»»  «Il Pime a Hong Kong, per la Cina anche qui» di Giorgio Licini

»»  Dom Franco, a braccia aperte di p.Dario Bossi

»»  In Italia suor Rosemary, la suora che cura le ferite dell’Uganda

»»  La festa di Urkupiña di sr Stefania Raspo...

Perugia-Assisi: SI, ma non basta

da NOI SIAMO CHIESA: 

Perugia-Assisi: SI, ma non basta. Ci vorrebbe un antagonismo diretto e “rumoroso” nei confronti del sistema politico-militare che, anche nel nostro paese, contribuisce direttamente o indirettamente alla terza  guerra mondiale a pezzi

NSC: Gender e Papa

Non condividiamo sul gender la posizione di papa Francesco. Bisogna conoscere meglio  e capire bene tutta la questione senza farsi coinvolgere dalla campagna dei fondamentalisti...

Il Papa nell'Italia colpita dal terremoto

Visita di Papa Francesco alle popolazioni dell’Italia Centrale colpite dal terremoto del 24 agosto scorso

Questa mattina 4 ottobre 2016,  poco dopo le ore 9.00, Papa Francesco ha raggiunto, a sorpresa, la città di Amatrice per incontrare la popolazione colpita dal terremoto dello scorso 24 agosto. Accompagnato dal vescovo di Rieti, mons. Domenico Pompili, il Santo Padre si è recato, in primo luogo, presso la scuola “Romolo Capranica” – allestita dai membri della Protezione Civile in un container – in cui ha salutato alcuni maestri, e i bambini della scuola primaria, che gli hanno fatto dono di alcuni disegni realizzati dopo il terremoto

Papa Francesco: ritorno dalla Georgia e dall'Azerbaijan

 

Conferenza Stampa di Papa Francesco nel volo di ritorno dal Viaggio Apostolico in Georgia e Azerbaijan (2 ottobre 2016),  

Durante il volo da Baku a Roma al termine del Viaggio Apostolico in Georgia e Azerbaijan, Papa Francesco ha incontrato i giornalisti a bordo dell’aereo in una conferenza stampa, la cui trascrizione riportiamo di seguito:

Papa Francesco:
Buonasera. E grazie tante del vostro lavoro, del vostro aiuto. È vero, è stato un viaggio breve – tre giorni – ma voi avete avuto tanto lavoro. Io sono a vostra disposizione, e vi ringrazio tanto per il lavoro. E domandate quello che volete...

La verità sul referendum

di Raniero La Valle

Cari amici,
poiché ho 85 anni devo dirvi come sono andate le cose. Non sarebbe necessario essere qui per dirvi come sono andate le cose, se noi ci trovassimo in una situazione normale. Ma se guardiamo quello che accade intorno a noi, vediamo che la situazione non è affatto normale. Che cosa infatti sta succedendo?

Eutanasia neonatale: qualche parola di verità

Eutanasia neonatale: qualche parola di verità

Qual è la differenza morale tra l’eutanasia e la sospensione di idratazione e nutrizione artificiale? Nei casi di bambini nati con gravissime malformazioni, in cui ogni ora e ogni giorno rappresentano uno strazio per loro e per i loro genitori, perché l’eutanasia non dovrebbe rappresentare il percorso più umano? A queste domande prova a rispondere il pediatra che in Olanda, nel 2005, ha messo a punto il primo protocollo per l’eutanasia neonatale.

di Eduard Verhagen*, da MicroMega 9/2013

IL SANTO PADRE IN GEORGIA E AZERBAIJAN

(30 SETTEMBRE - 2 OTTOBRE 2016)

INCONTRO CON SUA SANTITÀ E BEATITUDINE ILIA II,
CATHOLICOS E PATRIARCA DI TUTTA LA GEORGIA

Santità!

Siamo lieti di poterLa ospitare nella nostra terra e di darLe il più caloroso benvenuto a nome del popolo dato in sorte alla Santissima Madre di Dio, a nome della Chiesa fondata dagli Apostoli del nostro Signore Gesù Cristo...

Eutanasia, il problema non è l’età...

di Umberto Veronesi, da Repubblica, 18 settembre 2016

L'idea di effettuare l’eutanasia su un minore provoca un rifiuto immediato, anzi un senso di ribellione e poi di condanna per chiunque abbia osato anticipare la morte di un bambino. Anche se a chiederlo sono genitori desiderosi di porre fine all’agonia di un figlio, inutilmente prolungata da terapie dolorose e invasive...