Notizie

Cinquanta anni fa moriva Camilo Torres. Il ricordo di Noi Siamo Chiesa

Camilo Torres cinquanta anni dopo. Un ricordo denso di affetto e di volontà di sapere e di capire
Il 15 febbraio di cinquanta anni fa nella regione di Santander in Colombia veniva ucciso in uno scontro a fuoco Camilo Torres. Il suo nome è ora poco conosciuto o del tutto sconosciuto nel nostro paese ma egli fu, a quel tempo come il Che Guevara, punto di riferimento per un lungo periodo di una vasta area di opinione non solo in America Latina. Egli fu l'ispiratore di quanti, a partire dalla fede nell'Evangelo che mai abbandonarono, decisero che, in certe situazioni estreme, non c'era possibilità di testimoniare veramente la propria fede se non partecipando direttamente a un movimento organizzato ed armato con lo scopo di ottenere un cambiamento radicale delle strutture sociali...
Roma, 15 febbraio 2016 NOI SIAMO CHIESA

In marcia, artigiani per la pace!

Ogni calzatura di soldato che marciava rimbombando e ogni mantello intriso di sangue saranno bruciati, dati in pasto al fuoco". E' semplicemente il testo di Isaia (cap. 9), letto nella notte di Natale. Siamo all'inizio di un nuovo anno e gli scenari di guerra aumentano in modo inquietante. Altro che bruciare i mantelli e le calzature dei soldati!...

Renato Sacco, coordinatore nazionale di Pax Christi (Mosaico di pace, gennaio 2016)

Omelia di Papa Francesco del 14 febbraio

Omelia di Papa Francesco del 14 febbraio 2016 a Ecatepec (Messico) - "Con il demonio non si dialoga!"

Papa Francesco, nell'omelia della Messa celebrata oggi, 14 febbraio 2016 a Ecatepec in Messico, ha preso spunto dalla Lettura del Vangelo (Lc 4,1-13) sulle tentazioni di Gesù nel deserto per parlare del tempo della Quaresima, tempo di conversione, e tempo propizio per smascherare le tre grandi tentazioni che "rompono, dividono l'immagine che Dio ha voluto plasmare". Queste tre tentazioni che - usando le parole del Papa - cercano di degradare e degradarci, sono: la ricchezza, la vanità e l'orgoglio. Fino a che punto - ha chiesto il Santo Padre - ci siamo abituati a uno stile di vita che pensa che queste tre tentazioni contengano la fonte e la forza della vita? Dobbiamo ricordarci che abbiamo scelto Gesù e non il demonio e al demonio non si risponde con nessuna parola propria, ma solo con la Parola di Dio, con la Parola delle Scritture; con il demonio non si dialoga! Non si può dialogare! Perché ci vincerà sempre. Solo la forza della Parola di Dio - ha affermato con forza il Papa - lo può sconfiggere!"...

Il Papa in Messico: un viaggio coraggioso

di Maurizio Chierici

Se la gente lo aspetta a braccia aperte, le gerarchie non nascondono il nervosismo. Nervosi i politici perché Francesco visiterà periferie dove milioni di diseredati sopravvivono nell'abbandono della violenza: narcos, bande criminali, degrado delle baracche ormai città attorno alle città. Salirà nel Chiapas governato dal pugno di ferro dei papaveri al potere. "Per garantire la sicurezza" espropriano le terre e disperdono gli indigeni "indegni della società civile". Il subcomandante Marcos li ha raccolti nell'utopia di una rivoluzione impossibile. Due anni fa cambia nome e nessuno sa che faccia ha...

(Il Fatto Quotidiano 9 febbraio 2016)

MA COS'E' UNA FAMIGLIA CRISTIANA?

  di P. Ernesto Balducci
Blog di Viviana Vivarelli

Padre Balducci e la sua analisi di famiglia cristiana ai tempi della lotta per la legge sul divorzio. Argomentazioni che possono essere applicate anche oggi a un concetto pregiudiziale di famiglia come viene sventolato dagli integralisti cattolici per negare i matrimoni gay.
Un grazie a Don Aldo Antonelli che riporta una Conferenza che Padre Ernesto Balducci tenne all'Isolotto nel marzo del 1974, in occasione del referendum sul divorzio.
Sono passati 42 anni ma le parole di Balducci restano valide tutt'ora mentre attaccano gli stereotipi di un certo cattolicesimo che vengono puntualmente contestati!...

Padre Pio, imbroglione o santo?

 di Don Aldo Antonelli
Don Aldo Antonelli, giornalista e scrittore è stato il parroco ad Antrosano (AQ) presso la parrocchia Santa Croce fino alla pensione. Attualmente è Coordinatore di Libera per la Provincia dell'Aquila e della Casa per la Pace della Provincia dell'Aquila, ed è attualmente membro del direttivo dell'Associazione Solidequo. Nel 1974 fu il primo sacerdote ad esporsi in prima persona a favore del No nel referendum sul Divorzio, in una intervista in terza pagina sul Messaggero, a cura di Giancarlo Del Re. Venne intervistato da Enzo Biagi nel 1986 per un suo manifesto contro il "commercio dei sacramenti", contro la singolare campagna di "saldi". In questo articolo spiega punto per punto i "dubbi" che sorgono, non solo ai non credenti, ma anche ai cattolici sulla figura di padre Pio...

DON CIOTTI E LA MACCHINA DEL FANGO

«E' fuoco amico» quello che di questi tempi viene sparato contro don Luigi Ciotti, il sacerdote fondatore di Libera, una realtà questa che con i fatti dimostra essere tra le più efficaci avversarie delle mafie. Il primo colpo l'ha sparato un affiliato (ora ex), che in un'assemblea generale dell'associazione l'aveva accusata di non essersi accorta del marcio che poi affiorò con Mafia Capitale, dei rapporti con Cosa Nostra del Presidente di Confindustria Sicilia, e dei maneggi di Silvana Saputo nella gestione dei beni confiscati alle mafie. Un secondo colpetto poi partì dal Presidente del Senato, con l'invito al fronte antimafia di guardare bene al proprio interno...
Romolo Menighetti (Rocca 1 febbraio 2016)

Cos'è il peccato?

 La risposta di Alberto Maggi
martedì, 9 febbraio 2016
by solidando
http://solidando.altervista.org

AVVERTENZA: La risposta a questa domanda è stata data in modo colloquiale da P. Alberto Maggi durante una conferenza. Il testo non è stato né riveduto, né corretto.
Nella religione il peccato è la trasgressione alla legge di Dio, nei suoi comandamenti, nei suoi precetti, nelle sue prescrizioni. Come faccio a sapere se sono o no in grazia di Dio, in buon rapporto con Dio? Se osservo la sua legge sono a posto, se la trasgredisco sono nell'errore...

Cos'è l'Eucaristia?

La risposta di Alberto Maggi
martedì, 9 febbraio 2016
by solidando
http://solidando.altervista.org

AVVERTENZA: La risposta a questa domanda è stata data in modo colloquiale da P. Alberto Maggi durante una conferenza. Il testo non è stato né riveduto, né corretto
Non è un culto da rendere a Dio perché Dio non ha bisogno del nostro culto. L'Eucarestia è il momento privilegiato per la comunità cristiana, nel quale il Dio che si mette al servizio dei suoi comunica loro la sua stessa forza...

 

Family day, l'ira di Bergoglio che i media non vedono

 di R.Schena
martedì, 9 febbraio 2016
Roberto Schena
www.ilcielosumilano.it
Nemmeno un messaggio o una delle sue telefonate. È sfuggita ai media la notizia più importante della giornata di sabato: l'aperta ostilità del papa al Family day. Incredibilmente genuflessi per incoscienza o cialtroneria, giornali e tv nostrani, hanno gareggiato a chi pubblicava il reportage più sdraiato ed entusiasta della manifestazione, con l'accettazione passiva del dato, palesemente falso, dei due milioni di partecipanti; la mancata accoglienza del Papa, la sua gelida reazione di fronte a un evento apertamente caratterizzato da integralismo e omofobia, non l'hanno notata. Eppure, uno storico cattolico parecchio stimato, Franco Cardini, è esplicito: lì in piazza al Family day c'era "gente che esulterebbe se la nostra marina affondasse i barconi carichi di migranti"...

Il mistero della natura ci tocca nel profondo

Intervista a Vito Mancuso
Intervista al prof. Vito Mancuso di Paolo Piffer
Trentino, 10 febbraio 2016
Schermata 2016-02-10 alle 14.53.43In vista degli spettacoli "Laika" di Ascanio Celestini (il 19 febbraio) e "Vangelo" di Pippo Delbono (il 17 marzo), che con il sacro e la sacralità dell'uomo nelle sue diverse espressioni hanno a che fare, il Centro servizi culturali S.Chiara di Trento promuove un incontro con il teologo Vito Mancuso in programma domani, al teatro Cuminetti, in via S.Croce, alle 17,30. Dialogherà con l'ospite Alberto Faustini, direttore di "Trentino" e "Alto Adige"...

Francesco-Kirill

Francesco-Kirill: un incontro per aprire un nuovo corso nei rapporti tra la chiesa cattolica e quella ortodossa. Ci si avvii insieme ad accettare meglio la modernità e si decidano subito passi in avanti concreti come quello di fissare una data unica per la celebrazione della Pasqua
L'incontro tra il papa Francesco e il Patriarca russo Kirill del prossimo 12 febbraio, il primo nella storia, riempie di speranza tutti i credenti nell'Evangelo che soffrono della situazione attuale di divisione e che hanno bene in mente le parole della lettera paolina (Efesini 4, 1-6)...
Roma, 10 febbraio 2016 NOI SIAMO CHIESA