Notizie

Banglanews 735 - 22 giugno 2016

»» Il Signore chiama in tanti modi di Sr. Sandra Garay, mc
»» La Pontificia Unione Missionaria compie 100 anni
»» Notti di luna piena di Sr. Stefania Raspo
»» "A volte do qualche bastonata, ma so che ci sono tanti bravi preti" di Iacopo Scaramuzzi
»» Il dialogo dei monaci di don Renato Rosso...

Papa Francesco contro la pena di morte

Messaggio di Papa Francesco al VI Congresso mondiale contro la pena di morte di Oslo del 21-23 giugno 2016:

Saluto gli organizzatori di questo Congresso mondiale contro la pena di morte, il gruppo di paesi che lo sostengono, specialmente la Norvegia, paese ospitante, e tutti i partecipanti: rappresentanti dei governi, delle organizzazioni internazionali e della società civile. Desidero inoltre esprimere la mia personale gratitudine, e anche quella delle persone di buona volontà, per l'impegno a favore di un mondo libero dalla pena di morte...

IL PAPA IN ARMENIA

 La Repubblica, sabato 25 giugno 2016

Il papa in Armenia pronuncia il vocabolo che in Turchia è proibito: "Fu genocidio".
"Francesco, riferendosi al massacro degli armeni di 101 anni fa da parte dell'Impero Ottomano, parla di genocidio...

La Turchia e il Papa

Armenia, per la Turchia il Papa ha la "mentalità delle Crociate"
Lo ha detto il vicepremier turco, Nurettin Canikli. È la prima reazione di Ankara alle parole di Francesco durante la sua visita a Yerevan per ricordare il massacro armeno sotto l'impero ottomano. Padre Lombardi: "Nessuna ostilità verso la Turchia, nelle parole del Papa solo inviti a costruire ponti di pace e riconciliazione"...


26 giugno 2016


 

L'ILLUSIONE DELLA DEMOCRAZIA REFERENDARIA

UNA LUCIDA RIFLESSIONE DEL PROFESSOR PIERLUIGI FRATARCANGELI


L'esito del referendum britannico di questi giorni ha lasciato tutta Europa, se non tutto il mondo, a bocca aperta. Chi scrive non è in grado di fare valutazioni sulle conseguenze a cui questa scelta condurrà l'Europa, la Gran Bretagna oppure su quali saranno le ripercussioni per l'economia mondiale. Ammetto semplicemente di non avere gli strumenti culturali per fare valutazioni di questo tipo...

Prof. Pierluigi Fratarcangelo

Papa Francesco e l'enciclica dei gesti

di Mimmo Muolo- da Avvenire 16 giugno 2016

In un recente incontro su «Comunicazione e misericordia», organizzato dalla Facoltà Auxilium e dall'Ufficio Comunicazioni sociali della Cei, suor Maria Antonia Chinello ha affermato che papa Francesco sta scrivendo con il suo pontificato una «enciclica dei gesti». Formula estremamente suggestiva, che tra l'altro ha il pregio di sgombrare il campo da due errate interpretazioni di quei gesti. L'enciclica è infatti la forma più alta del magistero pontificio. Dire dunque che papa Bergoglio sta componendo con i suoi gesti una «enciclica» equivale a considerarli per quello che in realtà sono, veri atti magisteriali, sottraendoli in tal modo sia alla categoria interpretativa della semplice "simpatia umana", sia a quella non meno inadeguata della "rivoluzione"...

UNA LEGGE SULLA LIBERTA' RELIGIOSA

PERCHE' L'ITALIA HA BISOGNO DI UNA LEGGE SULLA LIBERTA' RELIGIOSA
di Alberto Melloni
L'Italia non ha una "politica" del pluralismo religioso e dunque non ha una legge sulla libertà religiosa. Alcuni pensano che la legge servirebbe, ma constatano che sembra impossibile "farla": per questo si mandano in Parlamento disegni di legge contro la "radicalizzazione", goffi nei termini e sfocati negli obiettivi, e nel contempo ci si consola con progetti generati in élites e dal futuro incerto. Altri dicono invece che la legge non serve e che la politica può ancora essere quella disegnata da Craxi: alla confessione maggioritaria un concordato; all'altro pezzo del cielo le "intese" dei privilegi in miniatura; e fuori gli islam, in attesa di trovare lo strumento giuridico capace di separare grano e zizzania islamica, operazione sempre delicata, a dar retta al vangelo...
(Alberto Melloni, la Repubblica 30/05/2016)

 

Presentata oggi Iuvenescit Ecclesia

Il cardinale Muller: "Francesco valorizza tutte le novità per ringiovanire la Chiesa"
Presentata oggi "Iuvenescit Ecclesia", la Lettera per la dottrina della Fede sulla relazione tra gerarchie e nuove realtà. Il prefetto della Congregazione per la dottrina della fede smentisce la difficoltà nei rapporti tra Bergoglio e i movimenti: "Magari sono come figli venuti al mondo senza essere programmati. Chi è padre e madre li ama più degli altri"...
di PAOLO RODARI 14 giugno 2016

Omelia di Papa Francesco alla messa per il Giubileo

Omelia di Papa Francesco alla messa per il Giubileo degli ammalati e delle persone disabili (domenica 12 giugno 2016):

«Sono stato crocifisso con Cristo, e non vivo più io, ma Cristo vive in me» (Gal 2,19). L'apostolo Paolo usa parole molto forti per esprimere il mistero della vita cristiana: tutto si riassume nel dinamismo pasquale di morte e risurrezione, ricevuto nel Battesimo. Infatti, con l'immersione nell'acqua ognuno è come se fosse morto e sepolto con Cristo (cfr Rm 6,3-4), mentre, quando riemerge da essa, manifesta la vita nuova nello Spirito Santo...

Papa Francesco al convegno per le persone disabili

Discorso di Papa Francesco all'incontro con i partecipanti al convegno per le persone disabili promosso dalla CEI (sabato 11 giugno 2016):

Cari fratelli e sorelle,
vi accolgo in occasione del 25° anniversario dell'istituzione del Settore per la Catechesi delle persone disabili dell'Ufficio Catechistico Nazionale italiano. Una ricorrenza che stimola a rinnovare l'impegno affinché le persone disabili siano pienamente accolte nelle parrocchie, nelle associazioni e nei movimenti ecclesiali.

Vi ringrazio per le domande che mi avete rivolto e che mostrano la vostra passione per questo ambito della pastorale. Esso richiede una duplice attenzione: la consapevolezza della educabilità alla fede della persona con disabilità, anche gravi e gravissime; e la volontà di considerarla come soggetto attivo nella comunità in cui vive...

Ancora naufragi

Ancora naufragi, ancora morti fra la Libia e la Sicilia, troppi i colpevoli ma soprattutto tante le vittime fra cui anche bambini. Il problema non è l'immigrazione ma il non fare abbastanza per evitare queste strazianti e costanti notizie.
Non è facile comprendere quei fenomeni che spingono numerose persone a lasciare il proprio paese d'origine. Forse non bisognerebbe nemmeno porsi la domanda per due motivi...

LO SPIRITO SANTO NELLA MENTE DEL LAICO

In una recente omelia, papa Francesco ha spiegato con accenti innovativi una figura fondamentale per i credenti ma che ha rilievo anche per i non credenti, il "perfetto sconosciuto" di San Paolo. Perché gli esseri umani possiedono facoltà di pensiero, di fantasia e di creatività
di EUGENIO SCALFARI - 14 giugno 2016