Notizie

A Tripoli con i migranti respinti

A Tripoli con i migranti respinti dall’Europa fra torture, umiliazioni e fame

Violenze dopo il salvataggio in mare, poi il trasferimento nei centri d’accoglienza: «I poliziotti ci portano via tutto. Ma ritenteremo il nostro viaggio»...

Grandi Porporati del Novecento

Profili biografici e approfondimenti sulle opere dei presuli Michele Pellegrino, Carlo Maria Martini e Lluís Martínez Sistach

Di Gianfranco Ravasi  Sole24Ore del 6-8-2017 pag.22...

Marco Revelli risponde a Marco Travaglio...

AGLI SPECIALISTI DEL DISUMANO
di Marco Revelli

"Noi veniamo dopo" scriveva George Steiner nel 1966, "Adesso sappiamo che un uomo può leggere Goethe o Rilke la sera, può suonare Bach e Schubert, e quindi, il mattino dopo, recarsi al proprio lavoro ad Auschwitz".

Fuoco e furia

Oggi, 9 agosto 2017

"Fuoco e furia" minaccia un folle (Trump) ad un altro folle (il dittatore della Corea del Nord), che provoca il provocatore del mondo....

È morto don Cesare Massa

È morto don Cesare Massa, decano del clero vercellese, figura profetica della Chiesa eusebiana, fu tra i fondatori della Comunità di Bose, formatore di generazioni di giovani, sacerdoti e laici. Aveva 93 anni...

È MANCATO GIOVANNI FRANZONI - 2

 ROMA. Giovanni Franzoni, come la devo chiamare: padre, abate, don, dom (titolo d'onore attribuito ai benedettini), oppure signor Franzoni?«Io, veramente, mi chiamo Mario, il mio nome di battesimo. Da monaco, invece, sono Giovanni Battista. E, interiormente, mi sento ancora monaco. Dunque uno che ha unificato i propri desideri, la propria presenza, di fronte a Dio. E continuo a celebrare. Anche se oggi sono sposato. Il don, grazie, può andare bene»...

È mancato Giovanni Franzoni

È mancato Giovanni Franzoni verso le tre del pomeriggio. ..buio anche dentro di noi ma illuminati dalla certezza che resterà vivo in tutti coloro che sapranno coglierne i frutti abbondanti che negli anni ci ha lasciato con le sue battaglie per i diritti civili delle peresone per un dibattito coraggioso sui temi di fede di teologia della morale con  i suoi scritti...

L'APPELLO DI PAPA FRANCESCO AI LEADER DEL G20

 

L'APPELLO DI PAPA FRANCESCO AI LEADER DEL G20: "NO AD ALLEANZE CONTRO I MIGRANTI"

In un’intervista rilasciata al quotidiano Repubblica, Papa Francesco lancia un monito ai leader politici riuniti ad Amburgo per il G20: “Noi abbiamo come problema principale e purtroppo crescente nel mondo d’oggi, quello dei poveri, dei deboli, degli esclusi, dei quali gli emigranti fanno parte. D’altra parte ci sono Paesi dove la maggioranza dei poveri non proviene dalle correnti migratorie ma dalle calamità sociali; altri invece hanno pochi poveri locali ma temono l’invasione dei migranti. Ecco perché il G20 mi preoccupa: colpisce soprattutto gli immigrati di Paesi di mezzo mondo e li colpisce ancora di più col passare del tempo”...

LETTERA DEL SANTO PADRE FRANCESCO ALLA DOTTORESSA ANGELA MERKEL

 

 

LETTERA DEL SANTO PADRE FRANCESCO
ALLA DOTTORESSA ANGELA MERKEL,
IN OCCASIONE DELL'APERTURA DEI LAVORI DEL VERTICE DEL G20

[Amburgo, 7-8 luglio 2017]

 

A Sua Eccellenza
Dottoressa Angela Merkel
Cancelliere della Repubblica Federale di Germania

In seguito al nostro recente incontro in Vaticano e rispondendo alla Sua opportuna richiesta, desidero trasmetterLe alcune considerazioni che stanno a cuore a me e a tutti i Pastori della Chiesa Cattolica, in vista del prossimo incontro del G20, nel quale sono presenti i Capi di Stato e di Governo del Gruppo delle maggiori economie mondiali e le massime autorità dell’Unione Europea. Seguo così anche una tradizione iniziata da Papa Benedetto XVI, nell’aprile 2009, in occasione del G20 di Londra. Il mio Predecessore scrisse all’Eccellenza Vostra anche nel 2006 nella circostanza della Presidenza tedesca dell’Unione Europea e del G8....