Notizie

Pax Christi. In Marcia a Sotto il Monte

Pax Christi. In Marcia a Sotto il Monte: cinquant'anni dopo sulla stessa via di pace


Luigi Bettazzi*   AVVENIRE 

giovedì 28 dicembre 2017

Tra pochi giorni, il prossimo 31 dicembre, si torna a celebrare la Marcia di Capodanno per la Pace, la cinquantesima della serie, e proprio là dove si celebrò la prima.

Fronda contro Papa

Dopo la lettera che accusa Bergoglio di 7 eresie "Fronda contro Papa", il cardinale Müller avvisa: c'è il rischio di uno scisma "Io resto con il Pontefice, ma chi reclama va ascoltato", dice l'ex prefetto della Congregazione per la dottrina della fede, in un colloquio con il Corriere della Sera. Lo storico Melloni: card. Mueller evoca lo scisma? "Sembra una minaccia

Il Papa per la I Giornata mondiale dei poveri

Messaggio di Papa Francesco per la I Giornata mondiale dei poveri (martedì 13 giugno 2017):

«Figlioli, non amiamo a parole né con la lingua, ma con i fatti e nella verità» (1 Gv 3,18). Queste parole dell’apostolo Giovanni esprimono un imperativo da cui nessun cristiano può prescindere. La serietà con cui il “discepolo amato” trasmette fino ai nostri giorni il comando di Gesù è resa ancora più accentuata per l’opposizione che rileva tra le parole vuote che spesso sono sulla nostra bocca e i fatti concreti con i quali siamo invece chiamati a misurarci.

Papa Francesco sul fine vita

Papa Francesco “umanizza” il fine vita e mette ai margini la linea fondamentalista

Il comodo silenzio della stampa sul disarmo nucleare

La stampa dedica oggi grande attenzione al discorso di papa Francesco sul fine vita. I due maggiori quotidiani  aprono la prima pagina  su di esso. E ciò va bene, è un intervento molto importante. Ma abbiamo un problema: come mai gli stessi giornali hanno completamente snobbato l’intervento del papa di venerdì scorso per il disarmo nucleare (ignorandolo  del tutto il “Corriere” e collocandolo in una colonnina in quindicesima pagina “Repubblica” )?...

Migranti, Onu: 'disumana' collaborazione Ue-Libia

L'Alto commissario per i diritti umani Zeid Raad al-Hussein: "La sofferenza delle persone detenute in Libia è un oltraggio alla coscienza dell'umanità". Portavoce dell'Unione europea: "Chiudere i campi, situazione inaccettabile". Tajani: "Delegazione del Parlamento europeo in Libia per verificare la situazione"