Notizie

LA CHIESA E' NUOVA

 di Raniero La Valle
Il Sinodo dei vescovi si conclude aprendo alla misericordia e prefigurando la conversione del papato in una chiesa sinodale
Sorpresa! Per quella novità che viene dallo Spirito, tanto cara a papa Francesco, o forse per le astuzie della storia, la vera questione che ha dominato il Sinodo non è stata la famiglia ma la riforma del papato, e perciò della Chiesa. E mentre sul primo tema la minoranza immobilista si è presentata ben agguerrita e in rimonta rispetto alla precedente fase sinodale, sulla riapertura della questione del primato e della figura della Chiesa si è trovata spiazzata, in conflitto con se stessa e soccombente...

QUANDO UN SINODO NON FA PRIMAVERA

 di Luigi Sandri
L'Assemblea che in ottobre (4-25) ha riflettuto sulla famiglia ha raggiunto alcune conclusioni aperte al futuro ma, su molti temi che hanno visto i «padri» divisi, ha confermato visioni pastorali arcaiche, respinte da molti cattolici. Il chiaroscuro del Sinodo accelera perciò la necessità di un nuovo e rappresentativo Concilio...

LA CHIESA E IL MONDO AL BIVIO

O SI CAMBIA O SI MUORE.
Intervista a Leonardo Boff di Claudia Fanti
www.adistaonline.it

Una vita intera al servizio della causa della liberazione: quella dei poveri e quella del "grande povero" che è il nostro pianeta devastato e ferito. È il loro duplice -- e congiunto - grido, infatti, a occupare il centro della riflessione di Leonardo Boff, tra i padri fondatori della Teologia della Liberazione e massimo esponente del nuovo paradigma ecoteologico, di quel percorso, cioè, che si sviluppa nell'ascolto del nuovo racconto sacro trasmesso dalla scienza, con la sua rivelazione della natura profondamente olistica e relazionale del cosmo (un cammino di ricerca di cui i libri Grido della Terra, grido dei poveri e Il Tao della Liberazione rappresentano indiscutibilmente le espressioni più alte, ma che è possibile seguire anche in molti suoi interventi settimanali, disponibili ogni venerdì nel portale Servicios Koinonia: http://www.servicioskoinonia.org/boff/)...

GESÙ, LO SFASCIAFAMIGLIE

 di Alberto Maggi

Nel documento del Sinodo appena concluso, si ripropone l'impianto della famiglia tradizionale e si legge che "circa i progetti di equiparazione al matrimonio delle unioni tra persone omosessuali, il Sinodo ritiene che non esiste fondamento alcuno per assimilare o stabilire analogie, neppure remote, tra le unioni omosessuali e il disegno di Dio sul matrimonio e la famiglia". C'è da chiedersi dove si trovi questo disegno di Dio. Non certo in Gesù e il suo messaggio, unica espressione della volontà divina. Paradossalmente l'unica volta che nei Vangeli compare il termine disegno è proprio per accusare farisei e dottori della legge che "hanno reso vano per loro il disegno di Dio" (Lc 7,30), quei dottori della legge che impongono pesanti pesi sulle spalle delle persone e non vogliono aiutarli neanche con un dito (Lc 11,46)...

VESCOVI DI STRADA

Corriere della Sera - mercoledì 28 ottobre 2015
La nomina dei vescovi di strada, figlia delle aperture del Sinodo.
di Andrea Riccardi
UN ALTRO SEGNALE DI FRANCESCO: VESCOVI DI STRADA


Cantiere aperto. Le scelte del Papa sono un segnale per l`intero cattolicesimo italiano, alla vigilia del prossimo convegno nazionale di Firenze. C`è la volontà di continuare nel rinnovamento
La nomina dei nuovi arcivescovi di Bologna e Palermo è una sorpresa per il profilo dei due prescelti. Il nuovo vescovo di Palermo, Corrado Lorefice, è un parroco siciliano che ha scritto un libro sulla Chiesa dei poveri secondo il Concilio Vaticano II: viene chiamato a una sede prestigiosa a cui erano inviati normalmente vescovi provati. A Bologna è stato nominato Matteo Zuppi, vescovo ausiliare di Roma, uomo dell'incontro, con all'attivo una storia di impegno per i poveri e per la pace in Africa...

La riforma della Chiesa riparte dal Sinodo

 di Vito Mancuso
La Repubblica , martedì 27 ottobre 2015

Il processo riformatore iniziato da Giovanni XXIII con il Vaticano II era rimasto a metà, ma ora, specialmente dopo questo Sinodo, è ripartito. Si tratta di una ripartenza timida, così timida che qualcuno può persino negare che vi sia. A mio avviso però le cose non stanno così, e la ripartenza riformistica è reale. Dopo l'approvazione a maggioranza qualificata di tutti i 94 paragrafi della relatio finalis, compresi quelli sui divorziati risposati, papa Francesco ha infatti ora dalla sua l'esplicito mandato dell'episcopato mondiale per proseguire nella sua azione innovatrice...

NOI SIAMO CHIESA

Nel Sinodo non sono passati i conservatori, l'autorità di papa Francesco è maggiore di prima, le soluzioni adottate sono a chiari e scuri, la riforma è troppo lenta ma è iniziata.

I 94 paragrafi della Relazione finale del Sinodo dei vescovi su "La vocazione e la missione della famiglia nella Chiesa e nel mondo contemporaneo" meritano di essere letti più volte. Auspichiamo, per il documento conclusivo che firmerà papa Francesco, una maggiore capacità di sintesi. Facciamo alcune osservazioni.

DISCORSO A CONCLUSIONE DEL SINODO SULLA FAMIGLIA

Nel pomeriggio di sabato 24 ottobre, nel corso della 18ma e ultima Congregazione generale del Sinodo ordinario dei Vescovi sulla Famiglia, il Santo Padre Francesco ha rivolto ai Padri nodali e a tutti i partecipanti in Aula il discorso che riportiamo integralmente...

Sinodo, e la comunione ai divorziati

«I sacerdoti valutino caso per caso» Approvata la "relatio finalis"
Il Sinodo dei vescovi sulla famiglia si chiude con la votazione da parte dei padri sinodali dei 94 punti contenuti nella relazione finale. Passa anche il punto sulla comunione ai risposati. Resta il no ai matrimoni gay. Sono stati 51 gli interventi sul documento finale
di Redazione Online IL CORRIERE DELLA SERA

Sinodo, comunione ai divorziati

"Si deciderà caso per caso". Documento finale approvato a maggioranza due terzi
Sull'omosessualità arrivano solo le indicazioni per aiutare le famiglie cristiane che al loro interno abbiano una persona gay. Sarà comunque il Papa a trarre le conclusioni. E Francesco commenta: "Il dibattito ha spogliato i cuori chiusi che si nascondono dietro gli insegnamenti della Chiesa per giudicare con superficialità"
di ANDREA GUALTIERI la Repubblica 24 ottobre 2015

Sbagliato aver paura del mondo

 di ENZO BIANCHI

La Stampa, 25 ottobre 2015

Con questo sinodo papa Francesco ha saputo chiedere e iniziare a imprimere alla chiesa cattolica un volto sinodale, una modalità di essere comunità dei discepoli del Signore che si è rivelata capace di creare concordia e unità. Questo dato è ancor più importante rispetto alle stesse conclusioni sul tema della "famiglia oggi" cui i vescovi sono giunti con un consenso di ampiezza forse da molti inattesa.
Dobbiamo riconoscere l'esattezza dell'immagine usata da Francesco nel discorso per i cinquant'anni dell'istituzione del sinodo dei vescovi: la piramide ecclesiale va capovolta perché in alto sta la base, il popolo di Dio, e sotto sta il vertice, papa e vescovi, servitori della comunione...

Complotto diabolico per colpire il Papa

Dal monsignore gay alla lettera dei cardinali: "Complotto diabolico per colpire il Papa"
Gli uomini di Bergoglio allarmati per l'escalation di scandali e fughe di notizie: "Qui c'è l'ombra di una nuova Vatileaks"
di MARCO ANSALDO La Repubblica 22 ottobre 2015

 

 

 

CITTÀ DEL VATICANO - L'ombra di una nuova, maldestra Vatileaks? Oppure quello che dentro i Sacri Palazzi chiamano "fumo di Satana"? Forse, sull'ennesimo caso che da ieri mattina scuote la Santa Sede, ha ragione monsignor Gianfranco Girotti. Azzarda colui che come reggente della Penitenzieria Apostolica ha rappresentato la massima autorità morale della Chiesa: se dietro le voci sulla salute di Francesco ci fosse una "manipolazione per indebolire l'operato del Papa, sarebbe un'azione diabolica". E aggiunge: "Dall'outing di monsignor Charamsa, agli scandali sessuali dei carmelitani, fino alle voci sulla salute del Pontefice, abbiamo assistito a episodi inquietanti"...