Notizie

Il dopo Bagnasco

Vaticano, al voto per il dopo Bagnasco
Il Papa: tre nomi non mi vincolano

I vescovi oggi indicheranno una terna, poi sarà Francesco a scegliere, ma avrebbe preferito che la Cei, come le altre conferenze episcopali, eleggesse da sé il presidente

di Gian Guido Vecchi

 

Così i vescovi italiani scelgono il successore di Bagnasco

Famiglia Cristiana: 22/05/2017  È la prima assemblea elettiva nella quale i presuli voteranno una terna di nomi. Tra questi papa Francesco sceglierà il nuovo presidente della Cei dopo i due mandati  

Alberto Bobbio

 

CEI, IL DOPO BAGNASCO È PIENO DI INCOGNITE

Sfiduciato dal papa, il numero uno dei vescovi ha sempre rifiutato di lasciare. Argine conservatore nella Chiesa italiana. A maggio, però, il mandato scade. E la linea dell'episcopato può cambiare.

 

Il segretario della Cei, monsignor Nunzio Galantino.

ANSA

Cei, scelta la terna per il presidente

Cei, scelta la terna per il presidente: Bassetti il più votato, con lui Brambilla e Montenegro

Il voto dell'assemblea dei vescovi. Ora la scelta tocca a papa Francesco. Bagnasco commosso nel suo discorso di commiato

di ANDREA GUALTIERI   23 maggio 2017

Debré Libanós: ottanta anni dopo.

E’ una strage che esige gesti concreti di pentimento e di penitenza. I vescovi riuniti in assemblea inizino un percorso che coinvolga il popolo cristiano

I fatti sono ormai accertati da tempo in ogni loro aspetto:  dal 21 al 26 maggio del 1937 i militari italiani in Etiopia, comandati dal gen. Pietro Maletti, sterminarono tra 1800 e 2200  monaci, diaconi e pellegrini riuniti per la festa più importante dell’anno, quella di S.Michele, nel più famoso santuario del paese , quello  di Debré Libanós a nordovest di Addis Abeba...

Roma, 20 maggio 2017                                      NOI SIAMO CHIESA

La resistenza anti-muri è un lavoro sacro

Dagli Usa a casa nostra: sotto attacco lo status di rifugiato. Ma il Sanctuary Movement apre i luoghi sacri a chi chiede asilo. Un esempio per le sonnolenti gerarchie religiose d’Europa

  di Alex Zanotelli | 17 maggio 2017

MEDJUGORJE E LE CONCLUSIONI DELLA RELAZIONE RUINI

di Andrea Tornielli

 

Tredici voti favorevoli al riconoscimento della soprannaturalità delle prime 7 apparizioni di Medjugorje, un voto contrario e un voto sospensivo. La maggioranza di voti sospensivi e molti dubbi sulla continuazione del fenomeno delle apparizioni dalla fine del 1981 ad oggi. È questo il risultato finale del lavoro della commissione su Medjugorje istituita nel 2010 da Benedetto XVI e presieduta dal cardinale Camillo Ruini.

CHI E’ MIRIAM PER GLI EBREI

Queste brevi note sicuramente deluderanno chi cerca un’attenzione speciale dell’ebraismo nei confronti di Maria, ma la radice del problema è che proprio in Maria emergono le distanze e le incompatibilità tra i due mondi. La messianità e la divinità di Gesù sono rifiutate dall’ebraismo e questo costituisce uno dei punti fondamentali di differenza tra la fede ebraica e quella cristiana...

La luna dei migranti e il dito delle Ong che “ci guadagnano”

di Bruno Tinti | Il Fatto Quotidiano 8 maggio 2017

La Storia se ne infischia della Giustizia: quello che deve accadere accade, che il Diritto lo consideri giusto oppure no. La Politica dovrebbe governare la Storia, un po’ come il pilota che conduce una nave in acque tempestose; se il pilota è incapace la nave naufraga. Che è proprio quello che sta avvenendo per quanto riguarda l’immigrazione in Europa attraverso il Mediterraneo...

Papa Francesco: hanno chiamato madre una bomba, mi sono vergognato

Il Messaggero 

«Mi sono vergognato del nome di una bomba, l'hanno chiamata "la madre di tutte le bombe", ma guarda, la mamma dà la vita e questa dà la morte, e diciamo "mamma" a quell'apparecchio, che cosa sta succedendo?». Così Papa Francesco nell'Aula Paolo VI con settemila studenti arrivati da tutta Italia per partecipare all'incontro promosso dal Coordinamento Nazionale Enti Locali per la Pace e i Diritti Umani. «Quello che hai detto è vero - ha aggiunto Bergoglio rispondendo a un ragazzo - siamo in guerra, queste cose succedono, ma anche ci sono tante cose buone, nascoste, gente che spende la sua vita a servizio degli altri, dobbiamo denunciare queste cose brutte perché il mondo vada avanti per la strada che fanno vedere questa gente, che è nascosta in questo momento, ho risposto o vuoi qualcosa di più».

In dieci anni raddoppiati i ragazzi con disturbi psichici

Ci sono 411 posti letto, 1.843 dipendenti operativi sparsi sul territorio e un 3,1% della spesa complessiva della Sanità destinato solo per questo tipo di cure. Sono soltanto alcuni dei numeri che riguardano la salute mentale in Piemonte, dati emersi durante il convengo «La salute mentale: attualità e prospettive» organizzato dalla Regione e da Città della Salute...

Pax Christi : un congresso sulla nonviolenza

Pax Christi : un congresso sulla nonviolenza a fianco di papa Francesco ma con le  resistenze del sistema ecclesiastico 

Si è tenuto dal 29 aprile al primo maggio a Sacrofano presso Roma il Congresso di Pax Christi. Si tiene ogni quattro anni . Pax Christi è un’associazione della galassia cattolica ma ha , da sempre ,  una collocazione particolare. E’ cioè ai margini dell’ufficialità con un rapporto faticoso con le autorità ecclesiastiche ma è tuttavia pienamente interna al mondo cattolico. Il Presidente  , per statuto, è un vescovo che viene nominato dalla Cei dopo la presentazione di una terna fatta dall’associazione...

Soccorsi in mare: nuovo crimine organizzato

Soccorsi in mare: nuovo crimine organizzato

di Furio Colombo | 25 marzo 2017

Caro Furio Colombo, due grandi giornali comunicano un sospetto su cui è stata anche aperta l’inchiesta di una Procura (Catania o Palermo). Il sospetto è il seguente: troppi salvataggi in mare, qui c’è sotto qualcosa. Il sospetto è un accordo fra trafficanti e soccorritori. A ognuno il suo guadagno, compreso il centro di accoglienza in cui andranno gli scampati, che fa parte del giro.

Arianna