Notizie

LA DERIVA POPULISTA

AMODIO: "È QUESTA LA DERIVA POPULISTA. SI RINNEGA IL GARANTISMO DEL NOSTRO SISTEMA"

   

di Paolo Colonnello      La Stampa, 13 luglio 2018

Il penalista: qui non è più il magistrato a dettare la pena, ma sono gli istinti della gente. Il professor Ennio Amodio, uno dei più importanti penalisti italiani, emerito di procedura penale a Milano e tra gli estensori del codice processuale del 1989, è preoccupatissimo. Al punto di aver deciso di raccogliere in un libro, di prossima pubblicazione, il compendio del credo giustizialista gialloverde...

LE PAROLE PER DIRLO

  di Derio Vescovo  di Pinerolo

“Molte volte la vita della chiesa si trasforma in un pezzo da museo o in un possesso di pochi”  (Papa Francesco)...

L’INDIFFERENZA UCCIDE

  di papa Francesco 7 luglio 2018

Monizione introduttiva di Papa Francesco alla preghiera ecumenica per la pace durante la visita del Santo Padre a Bari, tenutosi presso Rotonda sul Lungomare (sabato 7 luglio 2018):

Sotto la maglietta

 

di Marco Travaglio | Il Fatto  Quotidiano 10 luglio 2018

Fra i testimonial in maglietta rossa della campagna lanciata da don Luigi Ciotti, trovo decine di amici che hanno partecipato a tante battaglie del Fatto. E, se hanno aderito all’appello per non dimenticare – come scrive il fondatore del Gruppo Abele e di Libera – “il colore dei vestiti e delle magliette dei bambini che muoiono in mare e che a volte il mare riversa sulle spiagge del Mediterraneo” e “per fermare l’emorragia di umanità”, mi sento solidale con loro...

MILLE C.I.E. IN TUTTO IL MONDO: PROPOSTA AL GOVERNO

Paolo Farinella, prete ad Amiche e Amici.

Il Fatto-on line di oggi 10-07-2018 pubblica sul mio blog e da me introdotta, una proposta shock dell’amico prof. Massimo Angelini, che farebbe onore a Salvini (in quanto a coerenza) e a Moavero (in quanto ministro degli Esteri) e all’Europa (in quanto “utilizzatrice finale”). A volte le soluzioni sono semplici, tanto semplici da scomparire nel pagliaio dei proclami ad effetto.

Un abbraccio a tutti. Paolo prete

https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/07/10/mettiamo-centri-di-identificazione-ovunque-anche-alle-cayman-basta-coi-delinquenti/4480025/

E INVECE NOI CI STIAMO.

E INVECE NOI CI STIAMO. UN DOCUMENTO DI CATTOLICI RISPONDE A PAX CHRISTI SU IMMIGRAZIONE E TRAFFICO.

9 luglio 2018 Pubblicato da wp_7512482

 

Marco Tosatti

Cari amici e nemici di Stilum Curiae, abbiamo ricevuto, e volentieri pubblichiamo un documento di cattolici in risposta alla presa di posizione di Pax Christi, relativo alle decisioni di blocco del traffico di esseri umani dall’Africa e da altri Paesi verso l’Europa e l’Italia in particolare. Ci sembra un documento molto interessante e dalle motivazioni condivisibili...

SALVINI, SALVE!

Permettimi di darti del tu, come faccio con Dio. Ho letto sui giornali che vorresti che il tuo partito governasse per 30 anni. Hai appena iniziato e già sogni una dittatura! Per ora non hai governato. Hai urlato slogan e parole che la tua gente vuole ascoltare. Hai solo pensato a come sbarazzarti di quei condannati che scappano dalla morte in cerca di vita...

p. Teresino Serra (comboniano, ex-superiore generale)

 

Pioggia di insulti sul web a monsignor Bettazzi

 Pioggia di insulti sul web a monsignor Bettazzi: aveva chiesto a Conte di aprire i porti

Assalto, su Facebook, alla lettera scritta al premier dall'ex vescovo di Ivrea e presidente di Pax Christi: "Prenditeli a casa tua". Ma il religioso specifica: "Scrivo da un edificio diocesano che ospita i migranti"

di JACOPO RICCA   05 luglio 2018

Migranti. Papa Francesco

 Migranti. Papa Francesco: solidarietà e misericordia le uniche risposte sensate


 AVVENIRE, Ilaria Solaini venerdì 6 luglio 2018

A 5 anni dalla visita a Lampedusa il Papa ricorda le vittime dei naufragi: Dio ha bisogno nelle nostre mani per soccorrere e della nostra voce per denunciare le ingiustizie commesse nel silenzio...

Ha ragione padre Zanotelli: migranti, e' il momento di rompere il silenzio

di Valter Vecellio

Il Dubbio, 5 luglio 2018

Non bene: benissimo, ha fatto Il Dubbio, a pubblicare "l'appello di padre Alex Zanotelli ai giornalisti italiani". Non bene: benissimo ha fatto Zanotelli ha concepirlo, scriverlo, diffonderlo. Ha ragione: occorre rompere il silenzio sull'Africa e su quello che in quel continente accade. "Rompere" nel senso che a questa "rottura" gli dà Leonardo Sciascia: "Rompere i compromessi e le compromissioni, i giochi delle parti, le mafie, gli intrallazzi, i silenzi, le omertà; rompere questa specie di patto tra le stupidità e la violenza che si viene manifestando; rompere l'equivalenza tra il potere, la scienza e la morte che sembra stia per stabilirsi nel mondo; rompere le uova nel paniere, se si vuole dirla con linguaggio ed immagine più quotidiana, prima che ci preparino la letale frittata". È davvero scoccata l'ora delle "rotture", davvero è giunto il tempo di "rompere"... LEGGI TUTTO

RESTIAMO UMANI

Costruiamo l'opposizione popolare al governo del Ministro dell'Interno Salvini.

In un clima di apparente consenso il Ministro dell'Interno Salvini, sempre più vero capo del governo, marcia a colpi di propaganda xenofoba: un giorno chiude i porti alla nave Aquarius carica di migranti, prende per il culo i migranti definendo il loro viaggio una "crociera", urla alla folla che "la pacchia è finita" per i migranti, per le ONG e organizzazioni che li accolgono, propone la schedatura dei rom , dicendo che "quelli italiani purtroppo ce li dobbiamo tenere", prepara un piano di espulsioni di massa...