Notizie

150 anni dal XX settembre

150 anni dal XX settembre: ora siamo tutti d’accordo che fu un dono della Provvidenza che prevalse sulle resistenze della Chiesa e dei Papi. Il Vaticano II è il fondamento della libertà della Chiesa di essere interprete dei grandi problemi dell’umanità e di esserne il portavoce. Quello che fa papa Francesco...

Padre Zanotelli sulla morte di don Roberto

Padre Zanotelli sulla morte di don Roberto: "Nella ricca Como i poveri sono relegati e invisibili"

Il missionario sulla morte di don Malgesini: "Spesso ci si ritrova soli a portare avanti un impegno che è quello che ha portato Gesù eppure anche nella Chiesa portare avanti questo discorso diventa difficile...

La nuova enciclica nata dal dialogo con l’islam e dal covid

La nuova enciclica di Francesco nata dal dialogo con l’islam e dal covid

di Alberto Melloni in “Domani” del 15 settembre 2020

Omnes fratres, cioè Fratelli tutti: si chiamerà così l'enciclica che papa Francesco firmerà il 3 ottobre ad Assisi. Formalmente è la terza, ma (se si esclude Lumen Fidei, sottoscritta per rispetto verso il predecessore, Joseph Ratzinger, che l'aveva quasi completata) è solo la seconda volta che Jorge Bergoglio ricorre a questo genere letterario...

Omicidio di Don Roberto Malgesini (di Don Ciotti)

Omicidio di Don Roberto Malgesini

Luigi Ciotti. "Come Pino Puglisi: un martire in un mondo ingiusto, tocca a noi reagire all'emorragia di umanità."

Il 15 settembre, giorno in cui ventisette anni fa - simbolica coincidenza - venne ucciso a Palermo don Pino Puglisi, oggi beato...

Hanno ucciso don Roberto, la dolcezza è aiutare ancora

di Gianni Barbacetto | 16 Settembre 2020

È stato ucciso da uno di quelli a cui portava aiuto. Don Roberto Malgesini, “prete degli ultimi”, è stato accoltellato da un senzatetto di origini tunisine con problemi psichici. Lo ricorda don Virginio Colmegna. “Non era un prete sprovveduto che faceva il buonista, aveva fatto una scelta comprendendo la complessità”...

Bose, il pugnale della curia

Lo scandalo. L’allontanamento di Padre Enzo Bianchi unisce la severità del provvedimento al mistero della motivazione. Una vicenda pubblica, che richiederebbe trasparenza e invece mostra solo un ambiguo “stile”

di Salvatore Settis | 15 Settembre 2020

Voto “Sì”, ma dov’erano prima quelli del “no”?

di Gad Lerner | 12 Settembre 2020

Se alla fine mi sono deciso a votare Sì al referendum sulla riduzione del numero dei parlamentari, è anche per lo strano ritardo con cui si è mossa la campagna del No. Quasi un anno di ritardo. Possibile, mi sono chiesto, che l’8 ottobre 2019, cioè quando la Camera votò a stragrande maggioranza la riforma in questione, nessuno, ma proprio nessuno dei direttori, editorialisti e leader di partito che oggi denunciano a gran voce il presunto vulnus arrecato alla democrazia parlamentare, avesse sentito il bisogno di scrivere una sola riga per protestare in sua difesa?..

Come diceva Wojtyla...

Come diceva Wojtyla: salviamo il tempo libero (dall’industria) di Massimo Fini | 10 Settembre 2020

Sfoglio dei vecchi ritagli cartacei (io non utilizzo il web) e trovo un mio articolo sul Giorno del 23.3.1990 intitolato “L’invito del Papa e il tempo rubato”. Papa Wojtyla, dopo aver visitato gli stabilimenti della Fiat di Chivasso, aveva ammonito imprenditori e lavoratori a “rispettare la sacralità della domenica” suscitando la furibonda risposta di Confindustria...

COSÌ HANNO UCCISO IL DIRITTO A CONOSCERE

di Emma Bonino

Riformista, 8 settembre 2020

Come è spesso accaduto nella storia italiana, anche nel dibattito sul referendum costituzionale emerge una costante di assoluta gravità: la violazione dei diritti civili e politici dei cittadini, a partire da quello di conoscere per deliberare, non è un fenomeno casuale, legato alla semplice negligenza di quanti dovrebbero salvaguardarne l'effettiva possibilità di esercizio...

Due campagne sbagliate della destra cattolica...

Due «campagne» sbagliate della destra cattolica: sull’art. 604 bis c.p. contro la punizione delle violenze contro i gay e sulla Ru486

Appena terminata la fase intensa del Coronavirus ed in pieno periodo estivo la destra cattolica, in particolare tutto il suo associazionismo famigliare, si è riattivata con grande passione su due questioni che si ritengono di grande rilevanza etica e che impattano con le istituzioni, ricevendo consensi da molti vescovi e attenzione da parte dell’Avvenire (anche se con prudenza e non sempre a senso unico)...

Basta attacchi a padre Bianchi e a Bose

Basta attacchi a padre Bianchi e a Bose: deve parlare il Papa

di Franco Cardini | 5 Settembre 2020

La vicenda della comunità di Bose, nata sulle prime forse da un malinteso e da alcuni errori umani commessi in buona fede, è ormai divenuta di pubblico dominio – se non, purtroppo, di scandalo –, credo soprattutto anche in seguito a una mancanza di discrezione – lo dico in spirito di fraterna carità – da parte del padre Cencini...