Notizie

CONTEMPLATTIVI

 CONTEMPLATTIVI   Tonino Bello,  da Cirenei della gioia

Secondo me questo gesto significa due cose: se non ci alziamo da tavola, se non ci alziamo da quella tavola, ogni nostro servizio è superfluo, inutile, non serve a niente. Qui arriviamo al punto nodale di tutte le nostre riflessioni, di tutta la revisione della nostra vita spirituale. Diciamo la verità: è probabile che noi si faccia un gran servizio alla gente, molta diaconia, ma spesso è una diaconia che non parte da quella tavola...

Se i riti di Pasqua sono in tv di Alberto Melloni

                                                       in “la Repubblica” del 5 aprile 2020

 

Inizia oggi una settimana santa senza precedenti per la storia del cattolicesimo e delle altre Chiese. Mai la quaresima era stata segnata da un digiuno liturgico ed eucaristico così lungo, simultaneo, prolungato: la cui ombra si allunga sui riti pasquali. Solo i preti hanno celebrato la messa privatamente. Alcuni capaci di dirsi davanti a Dio unicus et pauper , a nome dei tanti resi tali da questa catastrofe. Altri paghi di uno pseudo-misticismo clericale («vi ricordo tutti»), che faceva infuriare Pier Damiani mille anni fa...

Koinonia-forum - lettera di Alberto

San Domenico di Fiesole, 3 aprile 2020

Cari amici,

la prima parola è ad un’immagine ripresa in un supermercato di Roma da Luisa Piazza, che ce l’ha inviata: un vero messaggio di umanità e di speranza!...

Coronavirus, una sfida e un’occasione per la vita della Chiesa

Coronavirus: una sfida e un’occasione per la vita della Chiesa


“Noi Siamo Chiesa”, nel documento allegato, ha raccolto le sue riflessioni sulla situazione attuale a partire dalla constatazione della fragilità del genere umano e della assoluta necessità di adeguati poteri pubblici di intervento a livello locale e mondiale. Tutti siamo interdipendenti. Le chiusure sovraniste mostrano il loro vuoto di prospettiva. Il movimento di consenso e di solidarietà in atto non può nascondere quante ampie siano le aree di sofferenza presenti nel nostro paese, che sono sempre ben minori dalle devastazioni già in atto o prossime nei paesi poveri del mondo. Le forti restrizioni dei diritti in corso presentano il rischio di continuare oltre l’emergenza, la vigilanza dovrà essere rigorosa. L’esclusione dei famigliari dal capezzale dei malati è fatto penoso e ci si chiede se non è possibile prevedere eccezioni in casi specifici che siano garantiti per quanto riguarda i rischi di contagio...

Lo spreco del profumo versato

Carissimi,
in questi giorni sono rimasta folgorata dalla lettura del salmo 88, salmo responsoriale della domenica delle palme. Mi ha fatto pensare alla situazione attuale di solitudine e di reclusione, soprattutto di tanti già provati da molte limitazioni. Pensavo ai miei amici carcerati.
Ho riflettuto su questo testo così doloroso e disperato.
Non ho cercato una via d'uscita consolante. Non c'è.
Poi il vangelo di Giovanni.
invece della consolazione, lo spreco della libbra di nardo puro.
 
Ho scritto una riflessione.
Mi permetto di condividerla con voi.

LA CROCE E DON TONINO BELLO

Vi propongo per l’occasione, come meditazione e riflessione, alcuni brani di don Tonino Bello, vescovo di Molfetta, morto a 57 anni  il 20 aprile 1993, malato di tumore scrive quanto segue sapendo che la malattia avanzava in modo devastante.  Per chi l’ha seguito e conosciuto è santo. Ringraziamo don Tonino per il linguaggio così immediato,  profondo,  poetico e toccante  con cui parla di croce, Croce che in questa Settimana Santa orienta  alla Risurrezione.

PASSIONE: DA DIO ALL’UMANITÀ, DALL’UMANITÀ A DIO

Ernesto Borghi

Per chi cerca di essere cristiano, la settimana che va dalla Domenica delle Palme alla Domenica di Pasqua è, come è noto, quella religiosamente più importante dell’intero anno. In una logica “didattico-pedagogica” evidente la liturgia presenta l’epilogo decisivo dell’esistenza del Nazareno, articolando in una settimana la parabola delineabile dall’ingresso “trionfale” a Gerusalemme al momento, sorprendentemente gioioso, dell’annuncio della risurrezione e delle apparizioni di Risuscitato

Da: https://www.viandanti.org/website/

UNA DIFFICILE E LENTA RISURREZIONE PASQUALE 2020

Carissimi parrocchiane e parrocchiani, amiche e amici tutti, cristiani o diversamente credenti, a poche ore dalla celebrazione della Pasqua, vi raggiungo  per un augurio semplice e cordiale. Ho viaggiato molto in questi due mesi costretto a casa, ho percorso tantissime volte le identiche strade passando davanti alle vostre abitazioni immaginando e ricordando il vissuto delle tante persone di ieri e di oggi. Sono andato anche fuori dai confini del territorio, in paesi lontani ove con parenti e amici viviamo la comunione e l’amicizia...

Cosa ci insegna l'epidemia

di Nicola Strambio, ragazzo di 16 annni

Sono momenti questi, per un ragazzo, in cui molto viene meno. In quel "molto", per me c'è tutto. Socialità, scuola, vita all'aria aperta.

Sono momenti questi in cui ci si ferma e si pensa. Riflessioni su cui poco ci si soffermava prima, vuoi per la frenesia della quotidianità, vuoi perché la vita normale non presuppone questi pensieri...

Koinonia-forum - lettera di Alberto

San Domenico di Fiesole, 28 marzo 2020

Cari amici,

usciamo ora dalla preghiera straordinaria pensata e officiata da Papa Francesco in  una Piazza San Pietro vuota di folle per diventare luogo spirituale di raccolta per l’umanità intera...