Notizie

Il Papa in Iraq - Primo giorno - 5 marzo

 

INCONTRO CON I VESCOVI, SACERDOTI, RELIGIOSI/E, SEMINARISTI E CATECHISTI

DISCORSO DEL SANTO PADRE

Cattedrale Siro-Cattolica di “Nostra Signora della Salvezza” a Baghdad
Venerdì, 5 marzo 2021

[Multimedia]

 

 

Beatitudini, Eccellenze,
Cari Sacerdoti e Religiosi,
Care Suore,
cari fratelli e sorelle!

Riccardo Larini e Enzo Bianchi

“È tempo di scuotere la polvere dai vostri calzari. Lettera ai fratelli e alle sorelle espulsi da Bose”. Un testo di Riccardo Larini e un comunicato di Enzo Bianchi

Caro Enzo,
inizio col rivolgermi a te, non per fare graduatorie di merito o ignorare (come hanno fatto in troppi) gli altri fratelli e sorelle che sono stati, inutile usare un eufemismo, espulsi da Bose, ma perché è palese che è soprattutto a causa tua (il che non vuol dire per colpa tua) che si sono riversati anche sugli altri l’odio e la furia dei parabolani/talebani che hanno preso in mano i destini della comunità che tu hai fondato, supportati da un’istituzione ecclesiale che sembra aver dimenticato ormai del tutto il vangelo e che ha optato palesemente per il ricorso a strumenti totalitari, degni dei peggiori regimi al mondo. Il tutto, infine, sotto gli occhi compiacenti e in larga misura complici di una stampa cattolica che conferma l’attuale abbandono della traiettoria conciliare da parte della chiesa italiana...

Nel sito di Bose..

Nel sito di Bose

Sollecitudine paterna

5 marzo 2021

La Comunità esprime profonda gratitudine a papa Francesco per la sollecitudine paterna mostrata nel corso dell’udienza concessa ieri 4 marzo al priore fr. Luciano Manicardi e a p. Amedeo Cencini, Delegato Pontificio.
Riportiamo di seguito il Comunicato della Santa Sede...

Primo Papa nella terra di Abramo

Primo Papa nella terra di Abramo:
di Gian Guido Vecchi - 4 marzo 2021 - 10:09 - Corriere.it
CITTÀ DEL VATICANO Lekh lekha, «vattene». Francesco è il primo Papa in duemila anni ad andare là dove tutto è cominciato, l’antica città sumera di Ur, poco distante dalla riva destra dell’Eufrate, Genesi 12, «Il Signore disse a Abramo: vattene dalla tua terra»: nella terra di Abramo, il patriarca dell’alleanza di Dio con Israele, il «padre di tutti i credenti» cui risalgono anche le altre grandi religioni monoteiste dette «abramitiche», cristianesimo e islam.

VIDEOMESSAGGIO DEL SPAPA PRIMA DEL VIAGGIO IN IRAQ

VIDEOMESSAGGIO DEL SANTO PADRE FRANCESCO
PRIMA DEL
VIAGGIO APOSTOLICO IN IRAQ
[5-8 marzo 2021]

[Multimedia]

Cari fratelli e sorelle in Iraq, assalam lakum! [pace a voi!]

Tra pochi giorni finalmente sarò tra voi! Desidero tanto incontrarvi, vedere i vostri volti, visitare la vostra terra, antica e straordinaria culla di civiltà. Vengo come pellegrino, come pellegrino penitente per implorare dal Signore perdono e riconciliazione dopo anni di guerra e di terrorismo, per chiedere a Dio la consolazione dei cuori e la guarigione delle ferite. E giungo tra voi come pellegrino di pace, a ripetere: «Voi siete tutti fratelli» (Mt 23,8)...

Le chiavi della Pace

Il Papa e la Porta del Medioriente. Le chiavi della Papa


Stefania Falascavenerdì 5 marzo 2021 - Avvenire.it

La certezza è che oggi il Papa mette piede a Baghdad. «Sono appena rientrato dalla cattedrale dove ero andato a vedere i preparativi per l’arrivo di Francesco. C’era lì una donna musulmana, che era venuta a pregare la Vergine Maria. Lei mi ha detto: 'Grazie a Dio, il Papa viene. Questa visita è come l’ultima speranza per noi iracheni'»....

Un ponte con l’islam

Un ponte con l’islam e pace nel paese delle guerre permanenti
Iraq. I messaggi di papa Francesco, in arrivo oggi in Iraq, dove incontrerà la comunità cristiana caldea ma anche l'ayatollah al-Sistani. L'obiettivo finale è un documento comune con la massima autorità sciita come fu nel 2019 con i sunniti


Luca Kocci  Il Manifesto

Nel villaggio dove i jihadisti sfregiarono i simboli cristiani

Visita del Papa in Iraq, nel villaggio dove i jihadisti sfregiarono i simboli cristiani «Abbiamo cacciato l’Isis, ma tanti non sono tornati»


A Karamles, nella comunità che prova a rinascere si attende l’arrivo di Papa Francesco che visiterà la regione nel suo primo viaggio dopo l’inizio della pandemia
di Lorenzo Cremonesi - Corriere.it

Le chiese vuote e l’Umanesimo integrale

La secolarizzazione in Europa sembra non conoscere soste. Nei Paesi del Nord la pratica religiosa è da tempo su livelli bassi (Scandinavia, Regno Unito, Olanda: minore del 10 per cento), e ciononostante continua lentamente a calare (Germania, Francia); non resiste neppure la tradizionale tendenza femminile alla religiosità....

L'Osservatore ROmano - 23 febbraio 2021

Perché dobbiamo vaccinare i migranti irregolari

In Italia ci sono 562mila migranti irregolari, e molti tra loro sono senza fissa dimora. Nessuno si sta preoccupando di vaccinarli al Covid-19, mentre Canada e Germania li hanno messi in testa al loro piano vaccinali. Buonisti? No, lungimiranti. Perché oltre a occuparsi di una questione umanitaria, stanno mettendo in sicurezza il resto della popolazione. Noi, invece, no.

Continua su: https://www.fanpage.it/attualita/perche-dobbiamo-vaccinare-al-covid-19-i-migranti-irregolari-e-farlo-subito/


https://www.fanpage.it/

Uscirono le donne con i tamburelli e le danze

Uscirono le donne con i tamburelli e le danze (Es 15,20)

di Marinella Perroni

in “Come se non” - http://www.cittadellaeditrice.com/munera/ - del 2 marzo 2021

Ricevo da Marinella Perroni questo testo appassionato. E’ una sapiente meditazione, alla vigilia del compleanno di Enzo Bianchi, che domani compie il 78esimo anno di vita. Vi si esprime una domanda di custodia di ciò che è stato, nel bene e nel male, per la vita di quella casa che è Bose. Parla anzitutto alle “donne della comunità, alle sorelle”, cui spetta “imporre e pretendere il dovere della memoria”. (Andrea Grillo)