Notizie

Cosa dicono i vescovi italiani del papa.

Cosa dicono i vescovi italiani del papa. Anche i più ben disposti lo bocciano

L'Espresso, 27 luglio 2016 - di Sandro Magister

Mercoledì 27 luglio, nella sua prima giornata in Polonia, papa Francesco ha incontrato a porte chiuse, nella cattedrale di Cracovia, i 130 vescovi di quel paese (vedi foto), scambiando con loro domande e risposte.

I vescovi polacchi, si sa, non sono in buona sintonia con l'attuale papa. Lo si è visto al sinodo sulla famiglia, dove erano compattamente schierati contro le innovazioni poi entrate in circolo con la "Amoris laetitia"...

Francesco e il diaconato femminile

La Commissione di Francesco per studiare il diaconato femminile
Dopo l'incontro del maggio scorso con la Plenaria delle Superiori Generali, il Papa isituisce un gruppo di studio per valutare la possibilità alle donne di diventare diacone. Presidente è il segretario della Congregazione per la Dottrina della fede, monsignor Luis Francisco Ferrer...
di Paolo Rodari - La Repubblica 2 agosto 201

 

Banglanews 741 - 3 agosto 2016

Il dialogo dei monaci
di don Renato Rosso

Sul sito Asianomads è stato aggiunto il cap. V "Il sacramento del perdono" del libro di don Renato. Il capitolo è stato rinnovato nel titolo e nel testo rispetto al preliminare. Come richiesto dall'autore e già segnalato su Banglanews 735 chi lo desidera può inviare suggerimenti, correzioni, aggiunte, cancellazioni, miglioramenti all'indirizzo rossorenato@hotmail.com ...


Sommario


Missione
»» Padre Garello, il Vangelo e la scrivania di Gerolamo Fazzini
»» Il cielo in una sciarpa di Sr Stefania Raspo
Chiesa
»» "Gesù è tra i migranti che la gente vuole cacciare via" di Giacomo Galeazzi
»» Papa: Le opere buone germogliano in noi, saremo giudicati dalla nostra misericordia...

Preghiera di Papa Francesco

Preghiera di Papa Francesco in visita alla chiesa di San Francesco in occasione della XXXI Giornata Mondiale della Gioventù a Cracovia (sabato 30 luglio 2016):


O Dio onnipotente e misericordioso, Signore dell'Universo e della storia. Tutto ciò che hai creato è buono, e la Tua compassione per gli errori dell'uomo è inesauribile...

 

Il Dio amoroso di Francesco...

Il Dio amoroso di Francesco e gli dei cruenti di guerra e di potere
Il temporalismo che il Papa combatte senza tregua è in aumento e Bergoglio ne è pienamente consapevole
di EUGENIO SCALFARI - La Repubblica, 31 luglio 2016

 

LE NOTIZIE che si accavallano una con l'altra sono innumerevoli, tutte drammatiche, tutte dolorose e frustranti; ma quella che tocca più profondamente delle altre il cuore e la mente delle persone consapevoli viene da Cracovia e da Birkenau e riguarda l'incontro di papa Francesco con i giovani di tutto il mondo e con i campi di sterminio di 75 anni fa. Riguarda le memorie, il sangue versato, la barbara ricomparsa del terrore che ripropone il tema delle religioni e del loro uso sanguinolento in nome di un Dio cruento d'odio anziché di amore...

Il Papa: L'Islam non è terrorista

il Papa nella giornata dei dialogo: "L'Islam non è terrorista.
Il Pontefice parla sull'aereo di ritorno dalla Gmg di Cracovia: "Non voglio nemmeno parlare di violenza islamica, altrimenti bisogna pensare anche a quella cattolica". Poi scherza: "Guardavo la Madonna e sono caduto". Oltre un milione di fedeli, la maggior parte giovanissimi, per la fine della Giornata mondiale della gioventù...


di Marco Ansaldo, 31 luglio 2016


 

PAPA FRANCESCO AI GIOVANI

PAPA FRANCESCO GIOVANI LASCIATE UN IMPRONTA NEL MONDO COSTRUITE PONTI

Il Papa scuote i giovani che lo acclamano con cori da stadio. Volete lottare per il vostro futuro?, chiede alla folla Francesco. E i giovani, alla seconda richiesta, gli rispondono "sì". Un coro deciso: "Sì". Fa fare un momento di silenzio. Nel mondo delle cuffie sempre nelle orecchie, un momento di silenzio. Un silenzio che dice tanto all'umanità di oggi. In piedi, i giovani, per mano, e in preghiera. Tutti...

 

Papa: Giovani, siate protagonisti della storia

POLONIA-VATICANO-GMG
Papa: Giovani, siate protagonisti della storia, seguendo Gesù "il Signore del rischio"
Alla Veglia di Cracovia, vissuta da un milione di giovani, papa Francesco invita a rispondere di persona all'appello di Gesù per trasformare il mondo. Superare la paura e la paralisi conseguente, non essere "imbambolati" e "intontiti" dal consumismo, dalla felicità comoda come un divano. Gli adulti hanno bisogno del coraggio e del rischio dei giovani. Toccanti testimonianze di una ragazza polacca, una siriana di Aleppo, un giovane paraguayano ex tossicodipendente...

 

Oltre 20mila musulmani nelle chiese italiane

Terrorismo, oltre 20mila musulmani nelle chiese italiane
Croce e Corano. In Francia e in Italia migliaia di musulmani hanno partecipato oggi, ultima domenica di un luglio di sangue, alle Messe in segno di fraternità, di pace e di cordoglio. L'omicidio di padre Jacques Hamel, l'anziano sacerdote sgozzato mentre celebrava, nella chiesetta di Saint-Etienne-du-Rouvray, ha scosso la comunità islamica, perlomeno in questo spicchio d'Europa, e sollevato un'ondata di solidarietà...

Papa Francesco in silenzio ad Auschwitz.

 Il suo grido alla Via crucis: "Dov'è Dio?"
La scelta di non pronunciare discorsi nel campo di sterminio. Poi la visita e l'omaggio a padre Kolbe. Sul libro d'onore scrive: "Signore, perdono per tanta crudeltà!". All'ospedale pediatrico: "Vorrei stare vicino a ogni bimbo malato". In serata il discorso a parco Blonie di Cracovia: "Dio è nei profughi, nei rifugiati, nelle vittime del terrorismo e delle guerre, nei deboli e negli sfruttati"...

Omelia di Papa Francesco - Częstochowa

Omelia di Papa Francesco per la messa in occasione del 1050° anniversario del battesimo della Polonia celebrata durante il viaggio apostolico in Polonia in occasione della XXXI Giornata Mondiale della Gioventù (Santuario di Częstochowa, giovedì 28 luglio 2016):


Dalle Letture di questa Liturgia emerge un filo divino, che passa per la storia umana e tesse la storia della salvezza. L'Apostolo Paolo ci parla del grande disegno di Dio: «Quando venne la pienezza del tempo, Dio mandò il suo Figlio, nato da donna» (Gal 4,4). Tuttavia, la storia ci dice che quando giunse questa «pienezza del tempo», quando cioè Dio si fece uomo, l'umanità non era particolarmente ben disposta e nemmeno vi era un periodo di stabilità e di pace: non c'era una "età dell'oro"...

Via Crucis - Cracovia 2016

«Nell'accoglienza dell'emarginato che è ferito nel corpo, e nell'accoglienza del peccatore che è ferito nell'anima, si gioca la nostra credibilità come cristiani». Lo ha ripetuto due volte questo passaggio Papa Francesco parlando ai giovani al termine della Via Crucis al parco Blonia. E alla seconda declamazione, ha aggiunto a braccio, e «non nelle idee».

«Se uno che si dice cristiano non vive per servire - ha spiegato - non serve per vivere. Con la sua vita rinnega Gesù Cristo»...