Notizie

Migrante muore suicida nel CPR di Torino

Il 9 maggio, a Ventimiglia un ragazzo della Guinea è stato massacrato a colpi di spranga da tre giovani italiani. Si chiamava Moussa Balde, aveva 23 anni. Così si è scoperta l’irregolarità della sua presenza sul territorio nazionale ed è stato rinchiuso nel CPR (Centro Permanente per i Rimpatri) di Torino, in Corso Brunelleschi...

Il sinodo della penitenza

Il sinodo della penitenza  di Alberto Melloni

 

in “la Repubblica” del 22 maggio 2021

 

Fra due giorni si terrà l’assemblea annuale dei vescovi italiani. Appuntamento usurato, eppure mai come stavolta decisivo per il cattolicesimo e dunque per il Paese, se è vero, com’è vero, che la Chiesa anticipa e vive sia le speranze sia i disastri che determinano poi la vita civile. Dopo una lunga incertezza il Papa darà infatti la sua benedizione al primo sinodo nazionale italiano...

Il suicidio

Notizie da Chiesa di tutti Chiesa dei poveri
Newsletter n. 223 del 22 maggio 2021

Il suicidio

Care Amiche ed Amici,
ha detto il papa nel suo “Regina coeli” del 16 maggio a proposito della guerra in Palestina, di cui oggi è in corso una fragile tregua, che la morte dei bambini (in così gran numero uccisi a Gaza) “ è segno che non si vuole costruire il futuro, ma lo si vuole distruggere”...

Lettera aperta sul cammino sinodale della Chiesa italiana

Lettera aperta
sul cammino sinodale della Chiesa italiana


Carissimi fratelli vescovi,

il cammino sinodale, di cui la Conferenza episcopale ha nelle scorse settimane annunciato l’avvio e di cui discuterete nella vostra Assemblea generale del 24-27 maggio, ci pare una grande opportunità, un vero kairós, per rimettere in movimento una comunità ecclesiale che da tempo nel nostro paese vive una situazione di stanchezza e di fatica a comunicare la fede in un mondo in continuo mutamento...

Non c’è pace in Terrasanta

 Non c’è pace in Terrasanta di Domenico Gallo

 

Malgrado la sua soverchiante potenza militare lo Stato d’Israele non è riuscito a garantire un solo giorno di pace ai suoi cittadini.

 La pedagogia del dolore non è la soluzione...

NEL BUIO, LA LUCE RIFLETTENDO SULLA PANDEMIA

NEL BUIO, LA LUCE
RIFLETTENDO SULLA PANDEMIA   

Fabrizio Filiberti

Si tratta di far risorgere le comunità, le istituzioni sociali e politiche. La loro assenza o debolezza si paga alla fine con il narcisistico ripiegamento, l’egoistico nazionalismo e lo sterile sovranismo dei pochi, i forti e garantiti. L’esperienza del buio vissuto magari marginalmente ci faccia guardare al buio tenebroso dei piccoli e dei poveri, sbandati e abbandonati da qualunque comunità e istituzione....

Il mio rapporto con Israele di Moni Ovadia

05 maggio 2021

 

Io non ho mai contestato e non contesto – ci mancherebbe – il diritto dello Stato di Israele di esistere e di difendere i propri confini, stabiliti dalla legalità internazionale. Quel che contesto radicalmente sono le politiche nazionaliste e reazionarie dei Governi israeliani che si sono succeduti nei decenni e le loro scelte di persecuzione del popolo palestinese, la cui dirigenza ha talora fatto scelte sbagliate ma che ha il sacrosanto diritto di esistere e di abitare nei propri territori...

 

È uno stralcio da Moni Ovadia, Un ebreo contro, 

intervista a cura di Livio Pepino (Edizioni Gruppo Abele, 2021), in libreria dal 5 maggio