Notizie

Comunione e liberazione: il peggior cattolicesimo

Comunione e liberazione: il peggior cattolicesimo

di Ettore Boffano |  Il Fatto Q.  4 Agosto 2020

“Anima persa” del cattolicesimo italiano, tra l’inizio e la fine della Chiesa di Karol Wojtyla, Comunione e Liberazione è stata una vera e propria “testa di cuoio” del collateralismo religioso a favore del ventennio berlusconiano...

L'ITALIA È UN PAESE RAZZISTA

L’Italia è un paese “razzista”, come lo è la cultura occidentale.

In questi giorni si moltiplicano gli sbarchi di migranti, centinaia, favoriti da uno splendido mare, che è una tavola blu senza increspature...

Biella, 2 agosto 2020

Marco Sansoè

Diminuire consentendo

Diminuire consentendo

di Enrico Peyretti

 

in “Rocca” n. 14 del 15 luglio 2020

Michele Do (1918-2005), grande spirito cristiano e universalista, discepolo di Mazzolari e di Sorella Maria, era un prete vissuto per cinquant’anni a St. Jacques d’Ayas, villaggio valdostano, come rettore di quella piccola chiesa...

La conversione pastorale

Introduzione

1. La riflessione ecclesiologica del Concilio Vaticano II e i notevoli cambiamenti sociali e culturali degli ultimi decenni hanno indotto diverse Chiese particolari a riorganizzare la forma di affidamento della cura pastorale delle comunità parrocchiali...

L'Istruzione della congregazione per il Clero

Per comprendere l'Istruzione della congregazione per il Clero"

Il recente documento della Congregazione per il clero nasce dalla coscienza che la parrocchia non è una realtà sorpassata. Al contrario, essa risulta "un’istituzione imprescindibile per l’incontro e la relazione viva con Cristo e con i fratelli nella fede"...

LIBERIAMO LA BARAGGIA!

LIBERIAMO LA BARAGGIA!

DOMENICA 2 AGOSTO ORE 10.30

Passeggiata alla scoperta della Baraggia


In questa strana estate 2020, la Baraggia tra Candelo e Mottalciata sarà nuovamente sequestrata dall'esercito per imponenti addestramenti con artiglieria pesante e mezzi corazzati...

Cronache di ordinaria omofobia

Cronache di ordinaria omofobia. E' in rete il sito che censisce i casi e le vittime di omotransfobia in Italia, dal 2012 ad oggi

Il dibattito sulla legge contro l'omotransfobia ha riaperto la " vexata quaestio " tra chi osserva che, in Italia, c'è una vera e propria emergenza omofobia e chi invece sostiene che gli episodi di cui sono vittime le persone omosessuali e transessuali sono pochi e non giustificano certo dei provvedimenti specifici. Chi ha ragione? Quanti sono davvero gli episodi di omofobia e di transfobia in Italia?...

Kintsukuroi

Il kintsukuroi è l’antica arte giapponese del riparare le ceramiche frantumate. Quando un vaso va in mille pezzi, i maestri artigiani del kintsukuroi ne raccolgono i frammenti e li saldano, riempiendo le crepe sottili con pasta d’oro o d’argento. Non nascondono le fratture, ma le esaltano, poiché considerano che un vaso riparato mostri tanto la fragilità quanto la forza di resistere. In questo sta la vera bellezza.  L’incontro con questa pratica tradizionale giapponese, la filosofia zen e la psicologia occidentale produce un modo nuovo di guardare gli oggetti che ci circondano, così come noi stessi, rispettandone la fragilità, le cicatrici, i segni del tempo. Siamo ciò che siamo perché siamo stati ciò che siamo stati.  Tomás Navarro, con gentilezza, ci insegna ad applicare l’arte del kintsukuroi alle nostre vite, fornendoci tutti gli strumenti per diventare maestri nella cura delle nostre ferite: solo così impareremo a ricomporre le fratture dell’anima e a fare di noi stessi creature sempre più forti e preziose.  Una guida per imparare a trasformare le avversità in vere opportunità per diventare più resistenti, più interessanti, più belli.

(Giunti)

Abbé Pierre: contro l’epidemia della miseria

Abbé Pierre: contro l’epidemia della miseria di Abbé Pierre

Mondo e Missione - luglio 2020

L’unico modo per riallacciare i legami nella società è identificarci con coloro che soffrono», scriveva il fondatore del movimento Emmaus 65 anni fa. Ora i suoi testi, attualissimi, sono raccolti in un nuovo volume.

Nell’immaginario collettivo il nome dell’Abbé Pierre, nato Henri Grouès a Lione nel 1912, è il sinonimo di Emmaus, il movimento per i poveri e i rifugiati che fondò nel 1949 e che si sarebbe diffuso in cinquanta Paesi. L’impegno incessante del sacerdote francese a favore dei senzatettto, dei più poveri e di tutti gli esclusi della società è durato per oltre mezzo secolo, dalla fine della guerra fino alla morte, a 94 anni, il 22 gennaio 2007...

Tutti vedono, nessuno aiuta

Tutti vedono, nessuno aiuta di Nello Scavo

Avvenire - 15 luglio 2020

Per 40 ore alla deriva in 60. Anche una motovedetta italiana si astiene dal soccorso La Guardia costiera: Malta aveva assicurato il suo intervento. Poi salvati in extremis...