Notizie

Cronache di ordinaria omofobia

Cronache di ordinaria omofobia. E' in rete il sito che censisce i casi e le vittime di omotransfobia in Italia, dal 2012 ad oggi

Il dibattito sulla legge contro l'omotransfobia ha riaperto la " vexata quaestio " tra chi osserva che, in Italia, c'è una vera e propria emergenza omofobia e chi invece sostiene che gli episodi di cui sono vittime le persone omosessuali e transessuali sono pochi e non giustificano certo dei provvedimenti specifici. Chi ha ragione? Quanti sono davvero gli episodi di omofobia e di transfobia in Italia?...

Kintsukuroi

Il kintsukuroi è l’antica arte giapponese del riparare le ceramiche frantumate. Quando un vaso va in mille pezzi, i maestri artigiani del kintsukuroi ne raccolgono i frammenti e li saldano, riempiendo le crepe sottili con pasta d’oro o d’argento. Non nascondono le fratture, ma le esaltano, poiché considerano che un vaso riparato mostri tanto la fragilità quanto la forza di resistere. In questo sta la vera bellezza.  L’incontro con questa pratica tradizionale giapponese, la filosofia zen e la psicologia occidentale produce un modo nuovo di guardare gli oggetti che ci circondano, così come noi stessi, rispettandone la fragilità, le cicatrici, i segni del tempo. Siamo ciò che siamo perché siamo stati ciò che siamo stati.  Tomás Navarro, con gentilezza, ci insegna ad applicare l’arte del kintsukuroi alle nostre vite, fornendoci tutti gli strumenti per diventare maestri nella cura delle nostre ferite: solo così impareremo a ricomporre le fratture dell’anima e a fare di noi stessi creature sempre più forti e preziose.  Una guida per imparare a trasformare le avversità in vere opportunità per diventare più resistenti, più interessanti, più belli.

(Giunti)

Abbé Pierre: contro l’epidemia della miseria

Abbé Pierre: contro l’epidemia della miseria di Abbé Pierre

Mondo e Missione - luglio 2020

L’unico modo per riallacciare i legami nella società è identificarci con coloro che soffrono», scriveva il fondatore del movimento Emmaus 65 anni fa. Ora i suoi testi, attualissimi, sono raccolti in un nuovo volume.

Nell’immaginario collettivo il nome dell’Abbé Pierre, nato Henri Grouès a Lione nel 1912, è il sinonimo di Emmaus, il movimento per i poveri e i rifugiati che fondò nel 1949 e che si sarebbe diffuso in cinquanta Paesi. L’impegno incessante del sacerdote francese a favore dei senzatettto, dei più poveri e di tutti gli esclusi della società è durato per oltre mezzo secolo, dalla fine della guerra fino alla morte, a 94 anni, il 22 gennaio 2007...

Tutti vedono, nessuno aiuta

Tutti vedono, nessuno aiuta di Nello Scavo

Avvenire - 15 luglio 2020

Per 40 ore alla deriva in 60. Anche una motovedetta italiana si astiene dal soccorso La Guardia costiera: Malta aveva assicurato il suo intervento. Poi salvati in extremis...

COVID-19 IL GENOCIDIO BRASILIANO

di Frei Betto

 In questo editoriale riprendiamo il testo dell’appello che Frei Betto ha lanciato in tutto il mondo per denunciare la situazione del suo paese, il Brasile.

Frei Betto è un frate domenicano, al secolo Carlos Alberto Libânio Christo, con studi di antropologia, filosofia e teologia. Costante e articolato è il suo impegno presso i movimenti popolari, le comunità ecclesiali di base e la pastorale sociale della Chiesa...

Evasori fiscali... di mons. Luigi Bettazzi

Evasori fiscali, non si tradiscono così Dio e la nazione di mons. Luigi Bettazzi

Avvenire - 8 luglio 2020  

Egregi evasori fiscali,

(e-gregio vuol dire infatti "fuori, al di sopra del gregge", della gente comune) da vescovo più giovane e da presidente di Pax Christi, Movimento internazionale per la pace, m’era venuto di scrivere ai politici del tempo – ad esempio al democristiano Benigno Zaccagnini e al comunista Enrico Berlinguer – invitandoli a essere coerenti con le loro scelte politiche e convergenti al bene della nazione, ora, al termine della mia vita (ho ormai più di 96 anni), mi viene di scrivere una lettera a voi...

Perché la natura ci guida ancora

Idea fallace - Persiste nella società occidentale l’idea che tutto quello che è “naturale” sia più buono, più giusto, più sano e più sicuro per noi uomini. E per questo motivo anche più morale

di Gilberto Corbellini | Il Fatto Quotidiano 17 Luglio 2020

Koinonia Forum 661

 

Cari amici,

la trasmissione della fede alle nuove generazioni e in genere a quanti se ne sentono esclusi è senz’altro il nodo da sciogliere di una chiesa che si affanna a trovare vie, strategie, tecniche di comunicazione che siano risolutive del problema...

RICORDANDO GIOVANNI FRANZONI...

RICORDANDO GIOVANNI FRANZONI A TRE ANNI DALLA SCOMPARSA

Giuseppe Sini * 


Tre anni fa, il 13 luglio 2017, ci lasciava Giovanni Franzoni, uno dei grandi maestri della cultura della pace, della solidarieta’ e della condivisione del bene e dei beni, della teoria e della pratica della nonviolenza...

Don Ciotti: l'amore non basta. Per rialzarsi serve giustizia

 

Don Ciotti: l'amore non basta. Per rialzarsi serve giustizia

di Lucia Bellaspiga   -   Avvenire - 28 giugno 2020

Il fondatore di “Libera” si racconta in un libro: il rischio è desiderare il ritorno a una normalità che era molto malata ben prima dell’arrivo del virus. Il crimine trova sempre nuove occasioni...

Il mestiere di vivere insieme di Enzo Bianchi

La Repubblica - Altrimenti 6 luglio 2020

Viviamo in un tempo di incuria delle parole, nel quale abbondano neologismi eufemistici: si parla di “guerra preventiva” per definire l’aggressione militare; si ricorre al termine “flessibilità” per parlare di disoccupazione o licenziamento. Vi è più che mai bisogno di filo-logia, cioè di amore delle parole; o anche, per dirla con un’altra metafora, di ecologia del linguaggio...