Notizie

UDIENZA GENERALE di Papa Francesco del 24/6

PAPA FRANCESCO

UDIENZA GENERALE

Biblioteca del Palazzo Apostolico
Mercoledì, 24 giugno 2020

Catechesi - 8. La preghiera di Davide

Cari fratelli e sorelle, buongiorno!

Nel nostro itinerario di catechesi sulla preghiera, oggi incontriamo il re Davide. Prediletto da Dio fin da ragazzo, viene scelto per una missione unica, che rivestirà un ruolo centrale nella storia del popolo di Dio e della nostra stessa fede...

Se l’alternativa è amare gli altri

di Enzo Bianchi

 

in “la Repubblica” del 22 giugno 2020

Altrimenti: chi pensa e comprende il mondo così è anche capace di vivere altrimenti. In questo senso, è universale una legge deducibile dall’esperienza: quando non si vive come si pensa, si finisce per pensare come si vive! Ma da dove nasce una vita "altra", alternativa?...

Non siamo migliori

Cari amici, ospiti e voi che ci seguite da lontano,

a testimonianza dei legami fraterni che ci uniscono in diversi modi, in queste ultime settimane molti di voi ci hanno chiesto – con discrezione e rispetto, insistenza e preoccupazione, sconcerto o qualcuno perfino con rabbia – una parola sulla vicenda che ha coinvolto la Comunità e che è causa di molte e profonde sofferenze...

Bose, un “bene comune” ecclesiale

di Luciano Guerzoni

in “www.adista.it” del 5 giugno 2020

L’accettazione - “seppure in spirito di sofferta obbedienza”- da parte del fondatore della comunità monastica di Bose, Enzo Bianchi, e degli altri tre confratelli, di “tutte le disposizioni contenute nel Decreto della Santa Sede del 13 maggio 2020”, non risolve il mistero(Melloni) e la reticente opacità di quanto accaduto...

Il dolore di Bose

Gilberto Squizzato 05/06/2020, 20:36

Tratto da: Adista Notizie n° 23 del 13/06/2020

Quando Enzo Bianchi volle che la sua fosse una comunità riconosciuta dall'istituzione e sottomessa alla regola dell'obbedienza pose le premesse per gli eventi così dolorosi di questi giorni. Cos’è davvero accaduto fra le mura del monastero? Un insanabile contrasto fra il vecchio e il nuovo priore? Un poco evangelico conflitto di potere?...

Non posso respirare

“Non posso respirare” di Frei Betto

Le ultime parole di Gerge Floyd si adattano anche al Brasile

 Sono state le ultime parole di George Floyd: “non posso respirare”. Neanch’io. Non posso respirare in questo Brasile  gettato nell’ingovernabilità da militari che minacciano le istituzioni democratiche e esaltano il golpe del 1964, che ha instaurato 21 anni di dittatura...

Appelli dal Brasile

"Noi Siamo Chiesa" raccoglie questi appelli dal Brasile ed invita tutti/e ad aderire e firmare contro la violenza verso le persone di colore